Autovelox killer, prime otto multe annullate in due giorni. Come hanno fatto

Valentin Hincianu, romeno di 33 anni, si è scritto da solo il ricorso: "Mancava la segnaletica"

Martedì 31 Ottobre 2023 di Serena De Salvador
Valentin Hincianu soddisfatto all'uscita dell'udienza

PADOVA - Otto multe annullate in due giorni a Padova davanti al giudice di pace per i famigerati autovelox di Cadoneghe, contro i quali c'era stata una sollevazione popolare e uno era stato addirittura fatto saltare in aria. Valentin Hincianu, romeno di 33 anni, ha presentato ricorso per 4 multe prese quest’estate che ha scritto da solo e il giudice oggi lo ha accolto, annullando le quattro sanzioni. Il ricorrente si è appellato al fatto che mancava una cartellonistica adeguata prima dei velox e il giudice gli ha dato ragione. Il giudice tuttavia ha deciso di annullare le multe anche perché il Comune, presente con i suoi legali, ha deciso di non produrre la documentazione richiesta sull'iter di installazione, essendo ancora in corso l'indagine interna ordinata dal sindaco. La mancanza di essa è dunque risultata decisiva ai fini della sentenza. Ieri altre quattro multe, le prime in assoluto, erano state annullate ad un altro ricorrente, il primo dunque ad aver avuto successo davanti al giudice di pace.

Fuori dall’ufficio si è radunato anche un gruppo di multati in segno di solidarietà.

Le prossime udienze sono attese per l’inizio di novembre.

Autovelox, in due mesi quasi 60mila multe: si cerca ancora chi lo ha fatto esplodere

Cadoneghe. Ecco la «mappa» dei multati dagli autovelox, vengono da 23 comuni diversi

Ultimo aggiornamento: 2 Novembre, 13:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci