Mercoledì 21 Agosto 2019, 09:34

Razzismo a Ponte di Piave. «Negro, vai in Africa»: insulta un operaio che vive in paese da 34 anni

Razzismo a Ponte di Piave. «Negro, vai in Africa»: insulta un operaio che vive in paese da 34 anni
PONTE DI PIAVE (TREVISO) -  «Negro, vattene in Africa, se non sai dove andare, torna a casa tua»: accade a Negrisia di Ponte di Piave. È lo stesso aggressore ad aver raccontato quanto avvenuto martedì scorso verso le 16.30, lungo via Chiesa. E i commenti non si sono fatti attendere. «L'episodio è da condannare, però è anche da capire da chi arrivano quelle accuse. Si tratta si un fatto che non fa onore al paese». Lo dice un ex imprenditore di Ponte di Piave. «Piena solidarietà all'aggredito. Lo conosco bene ed è un punto di riferimento della comunità senegalese», spiega un volontario pontepiavense che in passato ha collaborato con l'associazione multietnica.

L'INTERVISTA Nessun pentimento. «Mi ha chiesto dov'era il medico. I negri rovinano l'Italia... è colpa loro»


«Non posso che esprimere solidarietà, è una brava persona, tra l'altro con tanto di cittadinanza italiana». «Scendo dall'auto per chiedere informazioni. Vengo assalito da una persona con insulti, mi chiama negro e mi invita, se così si può dire, a tornare in Africa. Lo dice a me, che abito qui da 34 anni, non mi era mai capitato».

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Razzismo a Ponte di Piave. «Negro, vai in Africa»: insulta un operaio che vive in paese da 34 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 56 commenti presenti
2019-08-22 12:06:05
mi ricorda quella vignetta della "Tribu' terribile" (credo fosse sul"corriere dei piccoli o dei ragazzi") ci sono i due il capotribu' e l'amico stregone che camminano nella prateria: uno dice all'altro "questi visi pallidi" che ci invadono "ammazzano i nostri bisonti", "occupano le nostre terre","infestano pure l'aria col fumo del cavallo di ferro" e "fino a dove vogliono arrivare"? e poco dopo su un macigno si legge: "Indians GO HOME !" insomma pure chi era qui da tanto tempo e magari si era sempre comportato bene adesso che "ne arrivano"(piu'di qualcuno) che invece: spaccia,molesta,infastidisce (parcheggiatori abusivi accattonaggio molesto) i passanti e delinque gli rovina il "quieto vivere" di quando erano "pochi ma buoni". "la qualita' che soccombe alla quantita'" e magari 20 o 30 anni fa non tirava "una brutta aria" anzi avere il "domestico" o "la colf" era considerato snob (ricordo Alberto Sordi in un film che voleva appunto portarsi in Italia la camarera Angolana o Mozambicana
2019-08-22 08:09:18
Integrato dopo 34 anni? Ho i miei dubbi!
2019-08-22 10:54:15
Ce li esponga, non ci lasci in ambasce
2019-08-21 16:51:30
È strano che in 34 anni qui in Italia abbia fatto una richiesta tanto assurda, forse in 34 anni non ha ancora imparato nulla?
2019-08-21 19:13:22
Mica tutti hanno studiato a Oxford come lei!