Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Andrea Crisanti compra una villa del '500 per quasi 2 milioni: «Ospiteremo eventi»

Venerdì 18 Febbraio 2022
Andrea Crisanti e la villa appena acquistata
9

VICENZA - Andrea Crisanti ha comprato una villa del Seicento, ma con origini già nel secolo precedente, Villa Priuli Custoza, a Val Liona, nel Vicentino: la residenza, attribuita a Vincenzo Scamozzi, è stata acquistata dalla famiglia Lazzarini per una cifra inferiore ai due milioni di euro: ha un parco di 1,2 ettari. Crisanti ha in mente di ristemare l'immobile con tutti i lavori del caso e trasformarlo in un centro per ospitare scuole ed eventi multimediali di carattere scientifico e culturale. Lo riporta oggi il Corriere del Veneto.

Nel cuore dei Colli Berici centro medidionali, Val Liona è un comune con poco più di tremila residenti. È nato nel febbraio 2017 dalla fusione dei comuni di Grancona (con frazioni San Gaudenzio e Spiazzo) e San Germano dei Berici (con frazioni Campolongo e Villa del Ferro). E proprio a Villa del Ferro si trova la bella villa Custoza Lazzarini detta appunto Ca' Priuli, risalente secondo alcune fonti alla metà del '500, opera di artista sconosciuto ma che richiama la visione Vincenzo Scamozzi. Secondo quanto riportato dal "Consorzio Vicenza è", che opera coordinandosi con la Regione, la villa fu edificata nella seconda metà del '500, contemporaneamente al Teatro Olimpico di Andrea Palladio a Vicenza, elegante e severa; al suo interno sono apparsi, nel corso dei restauri, diffusi affreschi e fregi sotto le travi.

Villa Ca' Priuli nella frazione di Villa del Ferro, in comune di Val Liona (da Google)

Ultimo aggiornamento: 13:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci