Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Crisanti: «Covid, dopo due anni non ha più senso lo stato di emergenza»

Martedì 1 Febbraio 2022
Andrea Crisanti
2

PADOVA - «Lo stato di emergenza finirà a marzo? Meglio così, non ci sono gli elementi, non c'è una giustificazione per una proroga dello stato di emergenza». Il virologo Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell'università di Padova, ribadisce il messaggio già lanciato nei giorni scorsi: «È ora che si concluda» questa modalità di gestione di Covid-19 come un'emergenza. Ed esprime quindi soddisfazione per gli annunci di queste ore. Ieri era stato lo stesso sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri a dire che, «dopo il 31 marzo, sarà difficile dover prorogare lo stato di emergenza». «Cosa mi aspetto che succeda dopo? Non lo so - risponde Crisanti - Dobbiamo abituarci a gestire questa cosa in un modo normale. Dopo 2 anni è normale che lo stato di emergenza venga abolito».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci