Mezzo secolo fa Renato aprì il suo negozio: ​​«Io ci vorrei morire qui dentro»

Sabato 15 Febbraio 2020
Messo secolo fa Renato Rocco aprì il suo negozio: «Io ci vorrei morire qui dentro»

SPINEA - Ha aperto il suo negozio nel giorno di San Valentino di mezzo secolo fa. E cinquant'anni dopo giura di non volerlo abbandonare. Era il 14 settembre 1970 quando Renato Rocco, il barbiere del Villaggio dei fiori che all'epoca aveva 26 anni, ha ricevuto il suo primo cliente nella bottega di viale Viareggio. Oggi di anni ne ha 76 e può dire di avere trascorso quasi tutta la sua vita lì dentro, diventando un punto di riferimento per il quartiere ma anche per la categoria.

Io ci vorrei morire qui dentro. Mantengo un rapporto stupendo coi clienti, alcuni continuano a venire qui dal primo giorno» racconta Rocco che oggi è uno degli ultimi barbieri vecchio stile. In cinquant'anni ha rifatto barba e capelli a decine di migliaia di uomini, provenienti anche da fuori città, nella formula forbici e chiacchiere che ora torna di moda. «Ho sempre fatto questo mestiere racconta , ho iniziato a 11 anni sotto padrone e poi ho aperto il mio negozio a Spinea. Ho visto crescere il Villaggio dei fiori, anzi a dire la verità ho dovuto attendere il sorgere dei palazzi per avere un certo giro di clienti». Rocco è stato consigliere, presidente e responsabile regionale dell'Accademia Nazionale Acconciatori Misti di Mestre. Al Villaggio dei Fiori è stato coordinatore del gruppo di commercianti locali e anima di molte iniziative, dalla festa Il Villaggio del pescatore all'intrattenimento natalizio di cui diventa protagonista offrendo cioccolata calda ai bambini e portando Babbo Natale. «Ho sempre cercato di dare agli abitanti del quartiere qualcosa che andasse oltre il mio lavoro» confida. «Il Villaggio dei Fiori? È un quartiere vivo: sfido chiunque oggi a trovare così tanti servizi in così pochi chilometri». Ieri sono arrivati, tra i tanti, gli auguri di Patrizia Vianello, delegata di Confcommercio a Spinea: «Mi complimento con Renato per tutti questi anni di lavoro, svolto sempre con serietà e professionalità: ha sempre creduto nel quartiere. Renato - aggiunge il direttore di Confcommercio del Miranese Tiziana Molinari - ha raggiunto un importantissimo traguardo ed è bello vedere come abbia ancora la stessa voglia e la grinta dei primi giorni. (m.fus.)

Ultimo aggiornamento: 13:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA