Alberto, il Forrest Gump della bicicletta: ha iniziato a pedalare a 15 anni e non ha più smesso...

PER APPROFONDIRE: alberto fiorin, bicicletta
Alberto Fiorin

di Vittorio Pierobon

La storia di Alberto Fiorin che in sella alla sua bicicletta ha percorso tragitti importanti da Venezia a Gerusalemme (4 mila km), dal Cairo ad Abu Simbel lungo il Nilo e da Bassano a Dakar (3900 km). «Si fanno esperienze uniche, vedi particolari che in auto ti sfuggono. Ora mi dedico alle grande vie dell'antichità: la Francigena come la Romea Strata»



IL PERSONAGGIO
Ha cominciato a pedalare quando aveva 15 anni e da allora non ha più smesso. Non sa nemmeno lui quante centinaia di migliaia di chilometri abbia percorso sulle strade del mondo, sicuramente più di duecentomila. Il Forrest Gump della bicicletta si chiama Alberto Fiorin, 58 anni, laureato in Storia, e ironia della sorte, abita nell'unica città al mondo dove non si può andare in bici: a Venezia. «Qui fanno più paura le piccole bici delle grandi navi dice scherzando ma non voglio fare nessuna polemica: è evidente che tra calli e ponti non può esserci posto per chi va a pedali. Se proprio dobbiamo muovere un rimprovero agli amministratori è l'assenza di un bicipark a piazzale Roma. Ma lo sapete che Venezia è il traguardo di grandi itinerari ciclistici che partono da Monaco e da Parenzo e invece finiscono in stazione a Mestre, dove c'è un bellissimo parcheggio per le due ruote. Per chi ha fatto centinaia di chilometri è una beffa»...



                                                       (vittorio.pierobon@libero.it)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 27 Maggio 2018, 08:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Alberto, il Forrest Gump della bicicletta: ha iniziato a pedalare a 15 anni e non ha più smesso...
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-05-27 12:11:02
di certo il poverino non è un operaio. solo certe categorie di "lavoratori" si possono permettere ferie a iosa e tempo per allenamenti.
2018-05-27 15:09:22
brutta bestia l'invidia
2018-05-27 20:30:03
...e io pago, altro che invidia!!!
2018-05-31 19:49:19
No caro pneumatico, tu non paghi. se permetti sono pure io un operaio e faccio giri in bici analoghi; durante le ferie che magari un altro le passa al mare o in montagna o a casa a vangare l'orto. Cos'è? Non sono padrone neanche del mio tempo adesso? Me lo pago da solo sai!
2018-05-27 09:24:47
un dubbio: la sella ed il fondello dei pantaloni da ciclismo..sono guali per tutti, sono come si trovano nei negozi o i professionisti hanno materiali speciali solo per loro?