Frontale in viale della Repubblica: morto sul colpo un uomo di 43 anni papà di tre bimbi

I mezzi sono stati sottoposti sotto sequestro penale e per entrambi i conducenti sono stati richiesti gli esami tossicologici

Venerdì 30 Settembre 2022 di Giuliano Pavan
Un'immagine dello schianto in viale della Repubblica costato la vita a un 43enne
1

TREVISO - Un’altra vittima della strada ieri sera, 29 settembre, a Treviso. Si tratta di un uomo di 43 anni di origini nigeriane residente a Villorba, Christopher Okoduwa, che alla guida della sua auto si è schiantato contro un’altra vettura in viale della Repubblica, all’altezza del Mc Donald’s poco prima di mezzanotte. Un impatto terribile, sulle cui cause stanno indagando gli agenti della polizia locale, che non ha lasciato scampo all’uomo. Ferito in maniera non grave il conducente dell’altra auto, un 54enne residente a Maserada. Immediato l’allarme. Sul posto sono arrivate nel giro di un paio di minuti due ambulanze partite dal vicino ospedale Ca’ Foncello e una squadra dei vigili del fuoco. Christopher era padre di tre figli di uno, otto e 10 anni e marito di una connazionale di 38 anni.

La dinamica

L'esatta dinamica dell'incidente è ancora in corso di accertamenti da parte dell'ufficio infortunistica della polizia locale. Stando alle prime ricostruzioni, la Peugeot 206 del 43enne arrivava da via del Legname con direzione Villorba mentre l'altra auto, sempre una Peugeot 5008 guidata dal 54enne, V.F, andava verso Treviso. 

Entrambi i veicoli sono stati posti sotto sequestro penale e sono stati richiesti gli esami tossicologici per entrambi i conducenti. 

 
Video

I soccorsi

Sul posto anche la polizia locale per i rilievi del caso e per regolare il traffico permettendo l’intervento degli operatori del Suem 118. I sanitari non hanno potuto però far nulla per salvare la vita al 43enne, constatandone il decesso. La vittima è infatti morta sul colpo. In tarda serata la famiglia doveva ancora essere informata dell’accaduto. Gli agenti della polizia locale, informato il magistrato di turno che ha dato il via libera per la rimozione della salma, hanno anche dato il via alle indagini per capire cosa sia accaduto e stabilire le responsabilità. Oltre alle immagini di videosorveglianza installate in zona, fondamentale sarà anche il racconto del ferito, nel frattempo ricoverato al Ca’ Foncello con ferite di media gravità: la prognosi al momento non è ancora stata sciolta.

Sul posto, subito dopo l'incidente anche il sindaco di Treviso Mario Conte.

Ultimo aggiornamento: 17:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci