Crisi industriali, Jindal chiude Sertubi: a casa i 51 lavoratori dell'azienda triestina

PER APPROFONDIRE: cigs, ilva, jindal, mittal, operai, seturbi
Crisi industriali, Jindal chiude Sertubi: a casa i 51 lavoratori dell'azienda triestina
Produzione interrotta dal prossimo primo dicembre, con 51 persone che saranno lasciate a casa da subito. È la fine della Sertubi, azienda triestina acquisita nel 2011 dall'indiana Jindal Saw e specializzata nella realizzazione di tubi in ghisa.

L'accordo tra proprietà e sindacati in azienda, Fim Cisl e Uilm, è arrivato dopo mesi di trattative: un anno di Cigs, a cui seguiranno licenziamenti collettivi con 24 mesi di disoccupazione per operai, addetti a produzione e manutenzione, e personale amministrativo. Nel sito rimarrà fino a luglio 2021, precisano i sindacati - solo un presidio per la commercializzazione e vendita di tubi «finiti in India», 12 addetti in tutto.

È la storia di un'altra crisi dell'industria che giunge all'epilogo. Jindal Saw Italia è controllata della Jindal Saw Limited e fa parte del Gruppo O.P. Jindal; membro di una famiglia dunque il cui nome è circolato per un possibile ritorno all'ex Ilva.

Per l'ex presidente del Fvg, la dem Debora Serracchiani, lo stop alla produzione è una «sconfitta di un sistema, un avviso potente per Trieste». «Con Duferco, Jindal ha trovato un accordo sull'affitto: verrà chiuso il capannone che ospitava l'apparato produttivo - spiega Michele Pepe di Fim Cisl - ora aspettiamo la convocazione al Mise entro fine mese, per definire la richiesta della Cigs. In caso negativo, si procederà con il licenziamento. Chiederemo anche un incontro con la Regione Fvg perché vengano attivate politiche attive di reimpiego». Nel frattempo Jindal si impegna ad aiutare la ricollocazione lavorativa nell'area dell'ex Arsenale (Fincantieri, Cartubi) di chi sceglierà di dimettersi e a offrire opportunità di reimpiego all'estero. A incidere sulla crisi di Sertubi, anche l'impossibilità di usare il marchio «made in Italy» sui tubi prodotti in India e perfezionati in Italia. Condizione che avrebbe consentito a Jindal Saw di partecipare alle euro-gare.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 16 Novembre 2019, 18:21






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Crisi industriali, Jindal chiude Sertubi: a casa i 51 lavoratori dell'azienda triestina
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2019-11-17 17:23:02
Sempre le solite chiacchiere contro qualcosa al governo ci sono stati lega e forza Italia - pd - e ultimo lega e m5s che hanno sgovernato insieme se volevano fare qualcosa lo facevano Alitalia regalo di Berlusconi agli italiani-- reddito di cittadinanza votato da lega e 5s- prima di fare commenti vedete di informarvi bene
2019-11-17 17:21:49
Sempre le solite chiacchiere contro qualcosa al governo ci sono stati lega e forza Italia - pd - e ultimo lega e m5s che hanno sgovernato insieme se volevano fare qualcosa lo facevano Alitalia regalo di Berlusconi agli italiani-- reddito di cittadinanza votato da lega e 5s- prima di fare commenti vedete di informarvi bene
2019-11-17 09:55:27
Cribbio! Ma dove governano i verdi non sono tutti ricchi benestanti e protetti? Città sotto acqua...fabbriche che chiudono...ahhh...sì...ora capisco è colpa dei migranti...
2019-11-17 11:48:55
Infatti dove Sgovernano 5* e Piddini compreso il Paese Purtroppo, stanno da DIO, hanno anche cercato di elargire quattrini senza un domani con il reddito di cittadinanza da quanto stanno bene. Chiedete a EX Ilva (Partito Democratico), Alitalia (Sgoverno Attuale), Ads Solutions(Partito: Liberi e Ugual), ecc ecc ecc.
2019-11-19 07:53:34
Ahhh...certo perché per quelli furbi ed intelligenti come voi chiunque sia contro i legaioli vota per forza PD o 5stelle...bravo...