Coniugi massacrati, resta in carcere il 35enne incastrato dalle "microspie"

Coniugi massacrati, resta in carcere
il 35enne incastrato dalle "microspie"
TREVISO - Il Gip di Treviso Gianluigi Zulian ha convalidato l'ordinanza di fermo di Sergio Papa, il trevigiano di 35 anni sospettato di essere l'autore del duplice omicidio di Cison di Valmarino (Treviso), l'1 marzo scorso, e ne ha disposto la custodia cautelare in carcere. Lo ha riferito il difensore dell'uomo, Piergiorgio Oss, il quale si riserva di ricorrere al Tribunale del riesame. Fra gli elementi a supporto della decisione del giudice vi sarebbero, fra gli altri, i contenuti di alcune intercettazioni ambientali effettuate nella casa dei genitori di Papa. I coniugi Anna Maria Niola e Loris Nicolasi, 69 e 72 anni, erano stati trovati uccisi nel giardino della loro casa in frazione Rolle, raggiunti da numerosi colpi inferti con un'arma da taglio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 12 Marzo 2018, 20:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Coniugi massacrati, resta in carcere il 35enne incastrato dalle "microspie"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-03-13 08:11:29
Il carcere e' una scuola, avra' imparato a dissimulare, trovare scuse,strategie difensive..magari ben istruito dai vari serial tv che insegnano i trucchi del mestiere e le tecniche investigative,rendendo il lavoro dei Ris sempre piu' incasinato.