Coniugi massacrati, il 35enne: «Quel giorno non ero a Rolle: non li ho uccisi io»

Coniugi massacrati, il 35enne: «Quel giorno non ero a Rolle: non li ho uccisi io»

di Alberto Beltrame

CISON DI VALMARINO - «Quel giorno non ero a Rolle: non li ho uccisi io». Sergio Papa, il 36enne di Refrontolo arrestato ieri mattina per il duplice delitto di Cison di Valmarino in cui sono stati ferocemente uccisi Loris Nicolasi, 71 anni, e la moglie Annamaria Niola, di 68, si dice del tutto estraneo al barbaro omicidio. Di fronte al sostituito procuratore Davide Romanelli, che lo ha raggiunto in carcere a Santa Bona ieri pomeriggio, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Ma al suo legale, l'avvocato Piergiorgio Oss, ha negato qualsiasi tipo di responsabilità. «Io non c'entro» ha detto fornendo una spiegazione, più che un alibi, su dove si trovasse quel giorno. Ora si dovranno cercare riscontri. Di certo il 36enne, ex operaio senza fissa dimora con precedenti alle spalle, compresi alcuni problemi di tossicodipendenze, è apparso molto scosso e preoccupato.

Un altro punto fermo delle indagini è che Sergio Papa conosceva i coniugi Nicolasi così come l'abitazione di via Marzolle e la casa rurale nel cui giardino sono stati accoltellati. Il 36enne è cresciuto nel paese accanto, a Refrontolo, appena al di là del crinale della collina, ma soprattutto tre anni fa, quando lavorava per una ditta della zona, uno dei tanti impieghi che il giovane ha svolto negli anni, si era occupato proprio della sistemazione del giardino dei Nicolasi. Un dettaglio che si è incastrato alla perfezione con le segnalazioni dal paese e i sospetti degli inquirenti, il cui quadro si è andato pian piano delineando negli ultimi giorni. La prova del nove arriverà la prossima settimana, una volta ricevuti i risultati definitivi sulle tracce biologiche isolate dal Ris all'interno della villetta. Ma potrebbero esserci già delle conferme sulla coincidenza del profilo genetico...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 11 Marzo 2018, 14:09






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Coniugi massacrati, il 35enne: «Quel giorno non ero a Rolle: non li ho uccisi io»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-03-12 07:03:30
Buon lavoro agli inquirenti .-