Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Boom di droga nel trevigiano: beccati 5 pusher. Uno aveva anche oltre 16mila euro in banconote false

Martedì 16 Agosto 2022
Le banconote false e la droga scovata dai carabinieri in mano ai pusher del trevigiano

TREVIGIANO - Fioccano gli arresti per droga in tutto il trevigiano, soprattutto nella castellana. Arrestato nella notte di Ferragosto in flagranza di reato per spaccio di stupefacenti un 21enne kosovaro bloccato in strada dai militari della compagnia di Castelfranco dopo che era aveva venduto una dose di cocaina ad un 25enne del bellunese. La successiva perquisizione personale e domiciliare nei confronti dell'arrestato consentiva di rinvenire e sequestrare ulteriori 28 grammi di cocaina suddivisa in dosi, materiale vario per il confezionamento della droga e 300 euro in contanti, verosimile provento di pregressa attività di spaccio. 

Kit di confezionamento della droga, mezzo kg di marijuana e banconote contraffatte

Nel prosieguo dell’attività, i militari della “Castellana” hanno arrestato in flagranza un secondo kosovaro, classe 2000, che, sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di circa mezzo chilo di marijuana, di un “kit” completo per il confezionamento dello stupefacente, nonché di 650 Euro in contanti, probabile provento di pregressa attività di spaccio e di ben 16.800 euro in banconote di vario taglio, contraffatte, sulle quali sono in corso ulteriori approfondimenti. Per lo straniero, condotto in carcere su disposizione dell’A.G., sono state prospettate le ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e falsificazione di monete, spendita e introduzione nello Stato, previo concerto, di monete falsificate.

Spaccio di ketamina, hashish, cocaina e marijuana

Sempre nell’ambito del contrasto alla diffusione della droga, specie in contesti giovanili, nel corso dei controlli dei giorni scorsi i militari dell’Arma hanno deferito tre persone all’Autorità Giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. A Paese, dove una 21enne del posto aveva ceduto alcuni grammi di ketamina ad una coetanea che già dopo averne assunto una piccola quantità aveva accusato un malore ed era dovuta quindi ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale di Treviso. A Oderzo, dove un 20enne del posto, controllato nella mattinata del 14 agosto alla guida del proprio veicolo, è stato trovato in possesso di tre dosi di hashish, nonché, presso la propria abitazione, di ulteriori 80 grammi di hashish, di una ridotta quantità di marijuana, di due bilancini di precisione e di materiale per il confezionamento delle dosi. A Resana, dove, nella serata del 14 agosto, una pattuglia di Carabinieri in servizio perlustrativo, a seguito di controllo su strada, ha sorpreso in quella via Dante Alighieri un 39enne della zona in possesso di alcuni grammi di cocaina, due bilancini e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci