Scontro frontale sulla Romea: arti amputati a entrambi i motociclisti

Martedì 20 Agosto 2019 di Marina Lucchin
29

PADOVA - Sono ancora ricoverati in prognosi riservata i due padovani vittime dell'incidente frontale in moto sulla Romea, a Codigoro, nel Ferrarese, mentre stavano andando in gita a San Marino.

La coppia, di 49 anni lui e 42 lei, di Pontelongo, che viaggiava in moto, una Honda Hornet, si è schiantata frontalmente contro una Fiat Punto, guidata da un settantenne di Ariano Polesine, in auto con la moglie. I due padovani sono finiti contro il guard rail: a entrambi sono state amputate le gambe sinistre, a lui pure il braccio. L'incidente è avvenuto intorno alle 11.30 di domenica, vicino all'abbazia di Pomposa a Codigoro: i due motociclisti padovani si trovavano al chilometro 45 della Romea e si stavano recando a San Marino quando per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri si sono scontrati frontalmente con una Fiat Punto guidata dall'anziano polesano, rimasto miracolosamente illeso come pure la moglie, di 68 anni che viaggiava sul lato del passeggero. Entrambi sono sotto choc.

 
Le condizioni della coppia in moto sono apparse sin da subito gravissime, tanto che i due centauri sono stati elitrasportati d'urgenza in due diversi ospedali: lui è in prognosi riservata e pericolo di vita al Maggiore di Bologna e il lei al Bufalini di Cesena, entrambi sottoposti a delicatissimi interventi.
I medici a oltre 24 ore dall'accaduto non hanno ancora sciolto la prognosi.
La scena che si è presentata ai soccorritori era devastante. L'impatto ha tranciato di netto gli arti al 49enne. I medici hanno fatto di tutto per salvare la gamba a lei, purtroppo inutilmente.
Il giorno di Ferragosto, verso le 19.30, la Romea, questa volta all'altezza di Chioggia, era stata teatro già di un altro terribile incidente, molto simile: si sono scontrate due moto, ciascuna delle quali aveva a bordo una coppia di persone.
Un padovano di 67 anni, che aveva riportato un grave trauma a una gamba, ha dovuto essere trasportato in elicottero all'ospedale di Mestre, ricoverato in Rianimazione e in prognosi riservata.
I sanitari hanno riscontrato anche diversi altri traumi da scontro e programmato un'operazione per salvargli la gamba.
Marina Lucchin

Ultimo aggiornamento: 20:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA