Ubriaco molestatore seriale bloccato dai Carabinieri nell'area di servizio

Giovedì 23 Giugno 2022
Video
1

TAGLIO DI PO - A torso nudo e visibilmente ubriaco, per due volte è stato accompagnato fuori dal centro commerciale Aliper di viale Kennedy. La prima volta senza opporre resistenza alcuna, la seconda, invece, inveendo in modo scomposto nei confronti del personale della sicurezza, biascicando frasi minacciose. Lì per lì apparse poco credibili visto il suo stato, ma risultate ben più preoccupanti quando sono intervenuti i carabinieri e gli hanno trovato un coltello nella tasca dei pantaloni. È successo nella tarda serata di martedì, verso le 19. L'uomo, un 28enne di origini marocchine, senza fissa dimora era entrato nel supermercato e, anche se inizialmente non stava facendo nulla di particolare, visto il suo stato ed il fatto che fosse senza maglietta, il direttore del supermercato Nicola Tandin ed il personale della sicurezza lo hanno accompagnato all'esterno per evitare che potesse risultare molesto nei confronti dei clienti. Il giovane non ha opposto alcuna resistenza. Una situazione che sembrava chiusa in modo assolutamente tranquillo, tanto che quando sono passati i carabinieri una prima volta, dopo che il 28enne si era già allontanato, non sembrava potessero esserci più problemi.

SURRISCALDATO

Tuttavia, pochi minuti dopo l'uomo è rientrato all'interno dell'Aliper, venendo nuovamente accompagnato fuori. È qui che si è scaldato, alterandosi e rivoltandosi nei confronti del personale della sicurezza. Poi, ha attraversato tutto il parcheggio del centro commerciale, la grande rotatoria di viale Kennedy e si è diretto verso l'area di servizio Costantin. È qui che, nuovamente intervenuti, i carabinieri della Stazione di Porto Viro lo hanno individuato. Quando ha visto i carabinieri, ha tentato di scappare, avvicinandosi in modo ben poco rassicurante ad una donna che stava facendo rifornimento. Ma i militari l'hanno bloccato e immobilizzato. Poi, visto il suo stato di alterazione, hanno chiesto il supporto di un'ambulanza del Suem. Nei suoi confronti è scattata la denuncia a piede libero per minaccia e molestie.

Ultimo aggiornamento: 21:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci