Lunedì 18 Novembre 2019, 00:00

Tre giorni a secco per la centrale inadeguata

L'emergenza idrica ha coinvolto la centrale di Boara Polesine poco più di un anno fa, lasciando nove comuni senza acqua potabile per oltre 48 ore. Già domenica 29 ottobre del 2018, nel tardo pomeriggio, l'innalzamento del livello dell'Adige causato dal forte maltempo che imperversava in tutto il Veneto, portò il prefetto Maddalena De Luca a decidere di chiudere precauzionalmente le scuole. La piena del fiume, attesa per le 5.30 del martedì mattina, passò senza creare disagi alla popolazione e il 31 ottobre gli studenti poterono tornare a...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tre giorni a secco per la centrale inadeguata
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER