Vigonovo. Scarico inquinante nell'idrovia, muoiono siluri, carpe e persici trota: gara di pesca annullata

Venerdì 27 Ottobre 2023 di Vittorino Compagno
Scarico inquinante nell'idrovia, muoiono siluri, carpe e persici trota: gara di pesca annullata

VIGONOVO - Scarico inquinante, pesci morti o boccheggianti sulla superficie dell’acqua e gara di pesca annullata. Succede nel tratto dell’idrovia Padova-Venezia, tra il verde della campagna che congiunge i territori del comune veneziano di Vigonovo e quello padovano di Saonara.

Il luogo è assai ameno e solitamente deliziato dalla presenza di acque limpide. Da molti anni è una delle zone preferite dalle associazioni di pesca sportiva per effettuare gare su acque dolci. Acque che molto probabilmente in questi giorni tanto dolci non sono, visto che da lunedì continuano ad affiorare in superficie grosse quantità di pesci morti. Non solo scardole, ma anche carpe, siluri, persici trota e luciperca di discrete dimensioni. Molti altri boccheggiano in superficie e sembrano destinati e seguire la medesima sorte.

STRAGE DI PESCI

L’associazione Bassfishing Club di Vicenza, che aveva organizzato la gara per domenica 29 ottobre, ha dovuto annullare l’evento. “Con totale trasparenza ci sentiamo di annullare la gara di domenica 29 ottobre in quanto vogliamo preservare la salute degli atleti che possono venire a contatto con l’acqua e con eventuali pesci catturati - ha fatto sapere l’associazione. Abbiamo già inoltrato agli organi competenti la segnalazione di quanto sta avvenendo sul canale artificiale, sperando che le nostre comunicazioni vengano ascoltate e ci sia un reale intervento. Interessarsi ai nostri campi gara alle volte vuol dire fare anche scelte complicate, ma confidiamo che ogni buon pescatore possa capire quanto ci stia a cuore la salvaguardia e la tutela anche dei pesci. Nei giorni scorsi in zona era stato riscontrato anche uno sgradevole odore di liquidi reflui, molto probabilmente sversati nel canale attraverso uno scarico posto in mezzo alla campagna.

Non escludiamo comunque che la pioggia di questi giorni abbia slavato terreni sui quali sono stati sparsi concimi chimici”. Alcuni soci del club di pesca vicentino avrebbero rilevato sul posto il classico odore di fogna e la presenza in acqua di carta igienica e altro materiale normalmente sversato nelle fognature nere. “Abbiamo fatto varie telefonate e spedito mail alla Regione del Veneto, all’Arpav e alle associazioni regionali di caccia e pesca, ma nessuno finora ha dato riscontro alle nostre segnalazioni - ha detto il presidente di Bassfinhing club di Vicenza Stefano Giacomuzzo. Continueremo a monitorare il canale e chiediamo a chiunque di segnalarci immediatamente qualsiasi evento”. La gara di pesca è stata posticipata sine die. 

Ultimo aggiornamento: 16:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci