Ricoverato per un'infezione batterica, nigeriano espelle 3 ovuli di eroina

Domenica 10 Maggio 2020
VENEZIA - Ricoverato nel reparto di rianimazione dell'Ospedale Giovanni e Paolo di Venezia per un'infezione batterica espelle invece un ovulo di sostanza stupefacente del peso di 10, 24 grammi. Protagonista un cittadino nigeriano soccorso all’interno di un vagone ferroviario nella stazione Santa Lucia a Venezia da agenti della Polizia di Stato nella serata del giorno 5 u.s..

Lo straniero aveva anche comunicato al personale sanitario di aver ingerito altri due ovuli: circostanza confermata da una TAC a cui era stato sottoposto. I due ovuli avevano un peso di 20,95 grammi. Il nigeriano è stato arrestato ed è ora sottoposto a vigilanza nel reparto rianimazione. © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci