Venezia, festa del Redentore 2019: 70mila spettatori, 40 minuti di fuochi dedicati alla Luna /Foto

Domenica 21 Luglio 2019
Venezia, Redentore 2019 fuochi
3

VENEZIA - In settantamila, dalle barche lungo il Canale della Giudecca o seduti lungo le rive, hanno assistito il 20 luglio sera a Venezia allo spettacolo di fuochi d'artificio che tradizionalmente caratterizza la festa del Redentore di Venezia, la «Notte famosissima» che per i veneziani è un'occasione per una nottata all'aperto, nel ricordo della guarigione dalla pestilenza nel 1577.

Sono stati 40 minuti di spettacolo pirotecnico ispirato alla Luna, in coincidenza con il cinquantesimo anniversario del primo allunaggio, lanciati dal centro del canale della Giudecca, curati da Parente Fireworks, una delle aziende di pirotecnia ed effetti speciali più importanti al mondo. Il fronte di fuochi misurava 420 metri per un totale di 44 postazioni di lancio suddivise su 30 piattaforme galleggianti, sincronizzate tra loro. La festività, una delle più sentite e popolari in Laguna, era stata preceduta alle ore 19.00 dall'apertura del «Ponte Votivo» che collega le Zattere con la chiesa del Redentore alla Giudecca, con la presidente del Senato Elisabetta Casellati. Mentre le imbarcazioni lasceranno il Bacino di san Marco, gran parte dirette verso il Lido per passare la notte, il programma della festa continua la domenica, fino alla chiusura del ponte votivo e dei pellegrinaggi al tempio palladiano, prevista per le 20.00. Nel pomeriggio sono invece in programma le «Regate del Redentore», su pupparini e gondole, sempre nel Canale della Giudecca.
 

 

Ultimo aggiornamento: 22 Luglio, 13:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA