Zaia: «L'11 giugno con l'avvio degli Europei di calcio sarà un "liberi tutti". Vaccini: spero sblocchino Johnson» Video

Mercoledì 14 Aprile 2021 di Raffaella Ianuale
Il presidente del Veneto Luca Zaia
19

Il presidente Luca Zaia oggi in diretta, 14 aprile 2021, per il consueto punto stampa dalla sede della Protezione civile di Marghera. Gli ultimi aggiornamenti sul fronte Covid-19 e vaccini in Veneto,  dopo il caso Johnson&Johnson esploso negli Stati Uniti. Il ministro della Salute ha già detto che va usato e le prime indicazioni propongono di riservare questa tipologia di vaccino a chi ha più di 60 anni. Il presidente Zaia auspica che la partita del Johnson&Johnson venga risolta quanto prima perché è una tipologia di vaccino con una grandissimo appeal anche per il semplice fatto che viene somministrato con una unica dose.

Da affrontare anche il tema delle riaperture in previsione della partenza della stagione estiva sulle spiagge del litorale veneto e friulano e anche sulle nostre montagne, dopo una stagione invernale completamente azzerata, con il blitz della chiusura degli impianti sciistici alla vigilia della ripartenza. A questo proposito il governatore ha preso come punto di riferimento l'11 giugno, quando lo stadio Olimpico accoglierà 20mila spettatori, pari al 25% della capienza totale, per vedere la prima partita degli Europei di Calcio.

IL BOLLETTINO

Sono 1.081 i nuovi positivi e 24 i decessi nelle ultime 24 ore. Le persone ora positive sono 29.442 e negli ospedali ci sono 2.013 ricoverati così suddivisi: 1.736 (-55) in area non critica e 277 (-8) in terapia intensiva.

Coronavirus Veneto, 1081 positivi e 24 morti in 24 ore. Picco a Verona. Bollettino

«Il trend dell'infezione a livello regionale, sia nei ricoveri in area non critica che nelle terapie intensive, si sta abbassando, anche se ci sono ancora oltre 2mila persone in ospedale - dice il presidente Zaia - L'infezione sta scendendo:  importante è il rallentamento della terapia intensiva, che in questa fase ha galoppato mantenendo più arretrata l'area non critica che invece a dicembre era schizzata. Questi numeri, comunque, sono da zona gialla».

EUROPEI DI CALCIO E RIAPERTURE

«Ho visto che l'11 giugno ci saranno gli Europei di Calcio con lo stadio aperto per Italia-Turchia, possiamo parlare di "liberi tutti" allora? Entreranno 20 mila persone all'Olimpico, con una capienza occupata al 25%, quindi immagino che l'11 di giugno sia la parte finale della liberazione - dice Zaia - Chi la volesse leggere in maniera maldestra potrebbe dire che sto parlando male di questa apertura. Invece guardiamo al lato positivo e prendiamo atto che l'11 giugno siamo aperti, cerchiamo di capire allora strada facendo cosa si può aprire in questi 60 giorni che ci separano dal'11 giugno».

VACCINI

Questa settimana verranno chiuse le vaccinazioni agli over 80. «Sarà inevitabile che ci sarà qualche disperso, persone dalle quali non abbiamo ottenuto risposte. Quindi a tutti coloro che hanno più di 80 anni e che non hanno ricevuto alcuna chiamata diciamo di stare attenti alle comunicazioni, perché hanno una corsia preferenziale ancora per l'intera settimana». Parallelamente proseguono i vaccini alle persone fragili e  vulnerabili.

CON PIU' DI 70 ANNI

Per gli over 70, che sono 498.000, la Regione sta cercando di risolvere il problema degli accompagnatori, perché si sta parlando di numeri molto elevati e quindi i centri vaccinali potrebbero essere in difficoltà nell'accogliere e vaccinare anche gli accompagnatori.  Per questo si sta predisponendo una doppia prenotazione che sarà operativa dalla prossima settimana. «Chi ha più di settant'anni ed entra nel sito per fare la prenotazione del vaccino dovrà fare una sorta di doppia prenotazione e la seconda è per l'accompagnatore che deve essere anch'egli over settanta - spiega il governatore - tutto questo sarà attivo dalla prossima settimana».

MALATI ONCOLOGICI

Per quanto riguarda gli oncologici hanno invece diritto al vaccino tutti i conviventi della persona malata di cancro: quindi coniuge e figli o in ogni caso chi condivide la stessa abitazione.

CROCIERE

Msc ha confermato la partenza, almeno di due navi, da Venezia. «La conferma delle crociere da parte di Msc a Venezia è un bel segnale di ripresa - per Zaia - Speriamo di poter arrivare presto a Porto Marghera come previsto dall'ultimo decreto, ma intanto si parte con due navi. Questo ci permette di pensare che il mondo non si è fermato e Venezia  tornerà quella di prima».

JOHNSON&JOHNSON

«Non abbiamo avuto nessuna indicazione su Johnson&Johnson» dice Zaia confidando che si sblocchi la situazione su questo vaccino che ha un «appeal enorme» per il semplice fatto che si risolve con una sola dose. «Io tifo per questo vaccino, non c'è bisogno del richiamo. Se ci fosse stato da subito avremmo raddoppiato le persone inoculate».

L'immunologa Viola sui vaccini Johnson&Johnson: «Non usarli per le categorie a rischio»

DOSSIER 

Il governatore del Veneto si appella al Presidente del Consiglio affinché apra un fasciolo sui vaccini perché ci sono paesi in cui si sta vaccinando molto. «Dobbiamo scandagliare tutto ciò che è scandagliabile», quindi l'appello a Mario Draghi è perché prenda in mano tutta questa partita e vada ad approfondire la vendita dei vaccini sul mercato. «C'è una crisi dei vaccini spaventosa - dice Zaia -  noi abbiamo predisposto una Ferrari per la somministrazione delle dosi e corriamo come un'utiliaria. Chiedo che Draghi prenda in mano la cosa, ci sono persone che si propongono per vendere vaccini, si vada a verificare la validità delle loro offerte, se non sono affidabili si lasci perdere, altrimenti si dia la possibilità di agire in autonomia».

DATA CERTA 

La Regione Veneto sta elaborando un progetto per fare una sorta di calendario con le date in cui ognuno verrà vaccinato, in modo da dire a ogni veneto indicativamente in quale periodo riceverà la somministrazione del vaccino. Per fare questo però serve regolarità nel rifornimento delle dosi. «Abbiamo un progetto in cantiere per dare una data certa a tutti i veneti sulla vaccinazione - spiega Zaia - ma serve un minimo di stabilità su fronte del rifornimento dei vaccini».

 

 

Ultimo aggiornamento: 15 Aprile, 12:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA