Addio all'architetto Vok, padre dei campeggi a 5 stelle al Cavallino

Ignazio Vok e il Camping Union Lido al Cavallino
TRIESTE - È morto a Trieste a 80 anni  l'architetto Ignazio Vok, imprenditore molto legato al Veneto e in particolare al litorale veneziano e al Cavallino-Treporti dove diede avvio e sviluppo al Camping Union Lido, primo campeggio a cinque stelle in Italia, fondato dal padre nel 1955.

Nato nel febbraio del 1938 nell'allora Regno di Jugoslavia, Vok era primogenito di una famiglia di Lubiana, che dopo il secondo conflitto mondiale decise di trasferirsi in Italia. Dopo la laurea in architettura a Monaco di Baviera, assieme alla socia patavina Carla Macola Bonsembiante, cominciò a lavorare occupandosi dello sviluppo del camping, allora denominato «Nsu». Si interessò a diverse altre aziende spostandosi tra Italia, Austria, Germania, Slovenia, Inghilterra fino a quando decise di ritirarsi cedendo il testimone ai figli Maria e Ignazio Marco. Come architetto si interessò alle ristrutturazioni e ai restauri. Tra le sue costruzioni più innovative si ricordano le case di legno nei boschi e le cantine ricavate nella roccia del Carso in Friuli, pubblicate nelle più importanti riviste d'architettura. Come da sue ultime volontà, da sabato 16 riposerà nella tenuta di famiglia nel camposanto da lui progettato, tra i monti della bassa Carinzia.

I servizi sul Gazzettino del 12 febbraio 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 11 Febbraio 2019, 17:22






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Addio all'architetto Vok, padre dei campeggi a 5 stelle al Cavallino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-02-11 17:51:29
Grandissima persona. Ebbi modo di conoscerlo. Purtroppo il tempo passa....per tutti. Che la terra ti sia lieve.
2019-02-12 22:57:31
Confermo il giudizio: un vero signore.