Si affaccia alla finestra e trova i ladri aggrappati al balcone

Mercoledì 5 Ottobre 2022 di Diego Berti
I malviventi alla finestra ripresi dalle telecamere di videosorveglianza e il bar tabaccheria Alla Telliera
1

TREVISO - Si trova a tu per tu con i ladri aggrappati alla finestra mentre tentano di entrare in casa. Brutta avventura per la moglie del titolare del bar tabaccheria “Alla Telliera” in via Castello. Silvia Bernardel era nell’appartamento al primo piano sopra lo storico locale e ha seguito il tentativo di intrusione, poi fallito con i banditi che si sono dati alla fuga. «Erano circa le 21.15 – racconta Silvia, moglie del proprietario Mauro Feltracco - avevamo appena terminato di cenare e mio marito da pochi minuti era sceso al piano terra, per dare una mano ai dipendenti del locale che a quell’ora, come sempre, era pieno di clienti. Ad un certo punto ho sentito la mia cagnolina Camilla abbaiare come non mai. Incuriosita e un po’ preoccupata sono andata in soggiorno, senza accendere la luce». E qui l’inimmaginabile. 

«Attraverso le tende ho visto la sagoma di due persone, uno alto e magro l’altro più piccolo e tarchiato, che avevano già forzato la tapparella e stavano staccando anche la zanzariera. Ho acceso tutte le luci, e a quel punto i banditi sono fuggiti». L’allarme è stato immediato: «Esterrefatta e impaurita sono scesa velocemente a chiamare mio marito che si è messo alla ricerca dei malviventi assieme anche ad altri clienti, ma erano svaniti. Quello che invece ci è rimasto sono i filmati delle riprese delle telecamere di videosorveglianza collegate con la Questura».

«Nelle riprese si vede chiaramente tre persone che arrivano dalla parte posteriore della casa, scavalcano la recinzione del vicino, e facendosi strada con la luce dei cellulari salgono al primo piano. Sicuramente c’era un complice che faceva da palo pronto a segnalare eventuali situazioni sospette». I filmati sono stati consegnati ai carabinieri di Pieve di Soligo a cui è stata formalizzata la denuncia. C’è il sospetto che in zona sia attiva una banda dedita a questi tipi di furti, poichè anche la settimana scorsa e con lo stesso modus operandi, era stata presa di mira l’abitazione della famiglia Dal Bo che si trova proprio sopra lo storico locale “Osteria Pozzi” di proprietà dei derubati. Anche in quell’occasione i ladri erano saliti dal retro al primo piano dove, dopo aver scassinato una finestra, si erano portati via oggetti preziosi per un valore di oltre 20 mila euro.

Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre, 10:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci