Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gli strappano la collanina d'oro dal collo mentre passeggia in Restera

Mercoledì 6 Luglio 2022 di Valeria Lipparini
Un tratto della Restera dove un 49enne trevigiano è stato scippato della collanina

TREVISO Il caldo squarciato da un venticello che si è alzato nella tarda serata di lunedì. Dopo una giornata dalle temperature africane. E la decisione di fare una passeggiata lungo l’Alzaia del Sile, appena fuori porta. Mai avrebbe pensato che quei due passi, alla ricerca di un po’ di refrigerio, si sarebbero conclusi con uno scippo. Invece è proprio quanto è capitato a un 49enne trevigiano che la sera di lunedì, verso le 22, si trovava a camminare, da solo, lungo il Sile. Poca gente, un po’ di aria fresca e un panorama che d’estate diventa rigoglioso. D’un tratto un uomo, in sella a una bicicletta, gli si è accostato e con mossa fulminea gli ha strappato la catenina d’oro che portava al collo.


LA PAURA

Il 49enne, dopo aver superato lo choc iniziale, ha composto il numero di telefono dei carabinieri e ha denunciato di essere stato vittima di uno scippo. Al collo, il segno di quella catenina strappata brutalmente da un perfetto sconosciuto che, fortunatamente non aveva armi ed ha agito in modo talmente veloce che il 49enne si è accorto di quanto stava succedendo soltanto perchè si è sentito strappare violentemente la catena dal collo.
Una pattuglia dei carabinieri si è portata a tutta velocità lungo l’Alzaia del Sile e i militari dell’Arma hanno subito raccolto la testimonianza del 49enne. L’uomo non ha saputo dare tante indicazioni ai militari. Ha riferito che lo scippatore era corpulento e si trovava in sella a una bicicletta. Ha detto, altresì, che era di carnagione bianca. Ma non è riuscito a ricordare come fosse vestito e nemmeno se avesse un accento particolare perchè non ha pronunciato nemmeno una parola.


LE INDAGINI

I carabinieri hanno avviato le indagini. La zona dove si è consumato lo scippo non è coperta da telecamere che si trovano, invece, poco prima e poco dopo. Resta da capire se gli “occhi” elettronici hanno intercettato lo scippatore, oppure movimenti strani precedenti allo scippo e se si è capita la via di fuga dell’uomo che ha agito con rapidità e determinazione. Restano alcune domande. Intanto, la tipologia della vittima che si discosta dagli anziani indifesi. In questo caso il 49enne avrebbe potuto reagire. Quindi, un rischio a fronte di uno scippo di modesta entità. E, ancora, come ha fatto lo scippatore a individuare la collanina d’oro, dato che era già buio? Teneva d’occhio la sua vittima già da un po? Domande alle quali le telecamere potrebbero dare una risposta.

Ultimo aggiornamento: 7 Luglio, 08:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci