Omicidio di Cison, dopo l'interrogatorio scarcerati i due fratelli Stella

Lunedì 3 Giugno 2019 di Manuela Collodet
Omicidio di Cison. ​Interrogatorio in cella e autopsia: la lunga giornata dei due fratelli
21

FARRA DI SOLIGO -Mentre proseguono le indagini dei carabinieri per valutare cosa sia esattamente accaduto nella folle notte di Tovena, finita in tragedia con la morte del barista  Alessandro Sartor, dopo l'interrrogatorio di oggi i fratelli Francesco e Alberto Stella sono stati scarcerati. Per il maggiore, Alberto, è stato disposto l'obbligo di firma, per Francesco gli arresti domiciliari.

Si è trattato dell'udienza di convalida del fermo: i due, assistiti dal difensore Danilo Ripamonti, hanno deciso di rispondere alle domande del giudice, al quale hanno ribadito la loro innocenza, insistendo sulla estraneità ai fatti. 
 

LA TRAGEDIA Cerca di sedare una rissa al bar: muore a 45 anni, fermati due fratelli

 

II carabinieri del nucleo investigativo, guidati dal maggiore Giovanni Mura, hanno sottoposto a fermo indiziario di delitto Alberto e Francesco, di 31 e 26 anni, dopo un lunghissimo interrogatorio, che dall'alba di venerdì si è protratto fino a sera. Sono accusati di aver aggredito il 46enne di Soller, che giovedì sera era intervenuto per sedare la rissa scoppiata fuori dal bar Al Bakaro di Tovena. 

Ultimo aggiornamento: 4 Giugno, 15:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci