Zaia: «Oggi il nuovo Piano della Sanità, dovrebbe farlo il governo, ma il Veneto è avanti»

Martedì 20 Ottobre 2020 di Redazione online
2

VENEZIA - «Oggi presenterò per i veneti il nuovo piano di sanità pubblica, che è esattamente quello che dovrebbe fare il governo: stabilire in base ai dati delle terapie intensive e degli ospedali quali saranno le misure che scatteranno». Lo ha annunciato il governatore del Veneto, Luca Zaia, questa mattina su Canale 5.

«È un piano in più fasi - ha aggiunto - in modo che i cittadini sanno in base ai numeri in che fase siamo». Per Zaia il «grosso guaio» con il Covid - «da cui deriva l'appello all'uso della mascherina e al distanziamento sociale»- è che il virus «paralizza gli ospedali, perchè i malati hanno bisogno di cure. Oltre un certo limite qualsiasi sanità va in crash, e si deve rinunciare a curare ordinariamente gli altri cittadini. Dobbiamo evitare che gli ospedali vadano al collasso, questa è la vera sfida».

Sull'andamento della curva dei contagi, Zaia ha ricordato che anche in Veneto «si fanno molti più tamponi, quindi troviamo molti più positivi. Il contact tracing continua a funzionare e i dati sono chiari, oggi - ha detto - abbiamo 52 persone in terapia intensiva., il 10 marzo ne avevamo 111, e avevamo 2.400 ricoverati allora, oggi 460. Ovviamente è uno stato di allerta».

Ultimo aggiornamento: 12:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA