Alfio con l'asinello Fiocco in partenza per Piancavallo

Martedì 1 Giugno 2021
Alfio con l'asinello Fiocco

PORDENONE - Partiranno nella mattinata del 2 giugno dalla Loggia del Municipio, Alfio e Fiocco (in foto) ovvero Alfio Scandurra e il suo amico asinello e in 5 giorni di cammino arriveranno a Piancavallo. Il loro itinerario prevede di arrivare a Cordenons, risalire il Cellina lungo il greto, raggiungere Maniagolibero e da qui prendere l'antico sentiero che conduce al passo della Crous, un tempo unica via di accesso alla Valcellina, che raggiungeranno passando da Bosplans ad Andreis. Per loro si apriranno i cancelli della vecchia strada scavata nella rocca che si affaccia sull'orrido scavato dall'impetuoso torrente. Una volta raggiunto il lago di Barcis si incammineranno alla volta di Piancavallo lungo il sentiero della carbonaie.


Un itinerario - spiega Scandurra - col quale toccheremo ambienti molto diversi tra loro, dalla risorgive ai magredi, dal lago all'area montana, che esprimono tutta la bellezza e l'incanto naturale che possiamo vivere a due passi da casa. Una vera e propria avventura, zaino in spalla, partendo proprio dal centro storico. Il viaggio sarà documentato tramite fotografie e riprese video e il materiale raccolto verrà utilizzato per creare un piccolo documentario promozionale che verrà presentato in agosto durante una serata pubblica nell'area verde del Castello di Torre in collaborazione con l'Associazione Il Castello.

Un evento molto gradito ai pordenonesi, che seguono con passione tutti i viaggi e le avventure di Alfio e Fiocco. Per chi vorrà assaporare queste emozioni sperimentando in prima persona un viaggio a piedi con gli asini Scandurra organizza per il 19 e 20 giugno un minitrekking in tenda nei Magredi, con tutti e 3 gli asini della sua tribù: Fiocco, Piccola e Sole. Sarà un modo per riconnettersi con la natura e con se stessi, ritrovando gesti antichi e ancestrali, come accendere il fuoco per riscaldarsi e cucinare, raccogliendo la legna sul posto e nel silenzio della natura scambiarsi parole e racconti.

In mezzo ai magredi con il cielo stellato sopra di noi, sembrerà di essere in Patagonia o nelle steppe della Mongolia afferma Scandurra che è al lavoro per creazione di una associazione aps partendo dalla sua pagina facebook Fiocco slow travel, seguita da quasi 3mila persone. Il mio scopo, con queste iniziative e la futura associazione è promuovere il nostro territorio, che ha davvero tantissimo da offrire, e divulgare la conoscenza e il rispetto nei confronti degli asini, che sono animali dalla sensibilità straordinaria, vittime di stereotipi e pregiudizi del tutto infondati. A me hanno cambiato la vita e tramite loro io cerco di portare nella vita degli altri momenti di bellezza e serenità».
 

Ultimo aggiornamento: 2 Giugno, 10:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA