Frecce Tricolori a settembre lo spettacolo, ma il Covid taglia tutti i posti

Domenica 29 Agosto 2021 di Paolo Cautero
Un passaggio delle Frecce tricolori
5

RIVOLTO -  Si intensificano i preparativi in vista del quinquennale appuntamento con le Frecce Tricolori, programmato fra sabato 18 e domenica 19 settembre prossimo: questa la cadenza dei loro raduni destinati a coinvolgere tutti coloro i quali hanno fatto parte con vari ruoli (piloti, tecnici, collaboratori) e sopratutto tanti appassionati della Pattuglia acrobatica nazionale nata sessant’anni fa. Nel 2020, causa la pandemia, l’avvenimento era stato rimandato per ragioni di ordine pubblico. 


LO SPETTACOLO
Adesso ritorna, anche se con presupposti parecchio differenti rispetto al passato. Infatti, dall’Aeronautica Militare, fanno sapere che le modalità di svolgimento dell’evento saranno scrupolosamente in linea con le indicazioni delle autorità governative per il contenimento della diffusione del virus di Covid. Di conseguenza, rispetto a passate edizioni, la partecipazione del pubblico dovrà giocoforza risultare notevolmente ridotta (quindi non centinaia di migliaia di persone come avvenuto in annate recenti ma solo alcune migliaia, tipo raduno del Primo Maggio: ultimo volo di addestramento delle Frecce prima dell’avvio della stagione di impegni, il quale rimane ristretto agli appartenenti ai loro club di sostenitori). L’accesso alla base di Rivolto verrà garantito unicamente dopo avere completato la procedura online di registrazione necessaria al rilascio del prescritto codice di ingresso. Ciò sarà possibile - sul sito www.Freccetricolori60.it - dopo il due settembre (cominciando alle ore 10). 


GREEN PASS
Per entrare in aeroporto, a ciascun spettatore sarà richiesto il Green pass in corso di validità. Chi ne risulterà privo, nonostante sia regolarmente registrato, non verrà ammesso all’interno della base. Insomma, da parte dell’Arma azzurra, controlli stretti e quasi maniacali nell’interesse comune. Alla festa del loro Sessantennale le Frecce si avvicinano con una stagione di attività decisamente ridotta rispetto al solito. Quasi tutti, infatti, cancellati gli appuntamenti che erano in calendario nel 2021. Le ragioni sono di ordine pubblico dato che spetta alle autorità civili di ogni singola località interessata autorizzare o meno l’evento. Sono invece state, il giorno di Ferragosto, in trasferta esibendosi durante un air show nel cielo sloveno di Maribor e ottenendo il consueto successo. Da ricordare che il raduno di metà settembre ha garantita la trasmissione della Rai per venerdì 18 settembre. 


COME SEGUIRLO
Inoltre ci sarà modo di seguirlo interamente in streaming (per entrambe le giornate di svolgimento) sui canali ufficiali dell’Aeronautica Militare italiana che, da parte sua, raccomanda di consultare costantemente il sito internet PAN60 e gli altri canali social per registrare eventuali aggiornamenti su variazioni causate dal mutare della situazione pandemica. A corollario dell’atteso appuntamento sono in preparazione a Udine anche un paio di mostre. Lunedì prossimo viene presentata quella ribattezzata “60. Frecce Tricolori” ospitata – dal primo settembre al primo ottobre - nella chiesa cittadina di San Francesco. L’altra, dovuta al Comune in collaborazione con il Secondo Stormo, dal titolo “La nascita della acrobazia aerea collettiva” che rimarrà aperta dal 15 settembre al 17 ottobre. 

 

Ultimo aggiornamento: 08:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA