Sotto la neve: auto abbandonate ​dai turisti e recuperate dai pompieri

PER APPROFONDIRE: alemagna, auto, cortina, maltempo, neve, traffico, turisti
Sotto la neve: auto abbandonate dai turisti
BELLUNO - Continua a nevicare sulle Dolomiti, e i disagi per chi è costretto a muoversi non diminuiscono. Sono una cinquantina gli interventi effettuati la notte scorsa dai vigili del fuoco in provincia di Belluno a causa delle intense nevicate. Molti di questi hanno riguardato la statale 51 di Alemagna e l'area attorno a Cortina d'Ampezzo. Più di metà delle operazioni ha riguardato il recupero di autovetture, in larga parte di turisti diretti nella località ampezzana per trascorrere il Capodanno, in difficoltà a causa della neve.

LEGGI ANCHE Cortina. Nevica, traffico in tilt: «Intrappolata nel bus, un'odissea di 7 ore»

Molti gli interventi anche per la rimozione di alberi caduti sulla sede stradale a causa del peso della neve. In meno di 24 ore a Cortina le precipitazioni nevose hanno raggiunto i 45 centimetri, portando a 55 centimetri lo strato complessivo di neve, sul Falzarego (chiuso come gli altri passi dolomitici) 47 centimetri, a Malga Losch 64 centimetri. Per gli sciatori, dunque, la situazione per San Silvestro è delle più ideali: una coltre bianca di 153 centimetri ad Alleghe, di 152 a Frassenè e di 75 a Sappada.

 


I passi bellunesi chiusi per neve saranno riaperti in giornata. Lo comunica Veneto Strade sottolineando che da questa mattina 120 mezzi e 200 lavoratori della società stanno lavorando per riportare la situazione alla normalità. Sulle strade regionali venete non ci sono in questo momento problemi di circolazione, nonostante l'abbondante nevicata delle ultime ore. «Sui Passi stiamo lavorando con delle priorità precise a partire dal Falzarego, mentre sulle nostre strade anche mercoledì non abbiamo avuto problemi. Diciamo che ha funzionato il piano neve preventivo con lo spargimento di sale sin dalle prime ore di mercoledì 27 - spiega Silvano Vernizzi, amministratore delegato della società - secondo le previsioni il tempo migliorerà e questo agevolerà il lavoro delle squadre su strada». Da mercoledì mattina sulle strade bellunesi sono stati sparsi circa 3000 quintali di sale e altrettanti si pensa di utilizzare nei prossimi giorni.

LEGGI ANCHE Il bolide sfida vento e gelo e raggiunge il Cristallo /FOTO

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 28 Dicembre 2017, 13:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sotto la neve: auto abbandonate ​dai turisti e recuperate dai pompieri
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2017-12-29 12:41:56
Dalle foto si vede una stranezza: la palizzata tra sede stradale e pista ciclabile...fa da barriera allo spostamento della neve.Si crea un muro che restringe la carreggiata. Se la neve ammucchiata non verra' rimossa,alla prossima eventuale nevicat si alzera' ancor di piu' il muro.In centri abitati i pedoni dovranno camminare per strada non avendo marciapiede. Solo asportaneve a fresa con scarico su camion ( che a loro volta sanno dove scaricare e non nell'alveo di torrenti) o molto fuori strada risolvono, non la lama che sposta ai lati e compatta la neve marcia e sporca..
2017-12-29 10:07:29
Queste cose non succedono in Tirolo :che sia perché il denaro rimane tutto li ,oppure perché hanno più voglia di lavorare ?
2017-12-29 00:46:55
Okay in alta Pusteria con treno che ti porta sulle piste, ma in alta Pusteria bisogna rivarghe!
2017-12-29 10:59:19
a bressanone ci si arriva da verona in treno.....poi con il treno delle dolomiti da bressanone a san candido con fermate a pochi metri dalla funiviva che la porta sulle piste...di piu'non penso possa chiedere...alberghi a povhe dcine di metri dalla stazione fs.... serve altro....
2017-12-29 00:32:35
Sequestro del veicolo per guida pericolosa e ritiro della patente! Non puoi andare in montagna, a Dicembre, impreparato... E' come andare in montagna ad Agosto senza attrezzatura e restare bloccato per il maltempo... OPS.. Lo fanno!!!