Blitz anti-droga nell'area di sosta: sequestrati 88 chili di marijuana, 3 arresti

Lunedì 19 Ottobre 2020
L'operazione dei carabinieri

VERONA/VICENZA. Sequestrati 88 chili di marijuana su un'auto e un tir fermati tra i caselli di Lonigo e Soave, tre cittadini serbi arrestati. I Carabinieri della Sezione Operativa di Verona nella giornata di sabato hanno scoperto un traffico di droga: in un’area di sosta è stata notata una macchina di grossa cilindrata parcheggiata tra i camion con i due occupanti che, dopo aver parlato con un autotrasportatore, sono ripartiti frettolosamente.

Il loro atteggiamento ha insospettito i militari che hanno deciso di seguirli finché non si sono fermati nuovamente nella zona industriale di Lonigo dove i due sono stati visti caricare nel baule della macchina due grosse borse da viaggio nere, per poi ripartire.

È così scattato il controllo alla macchina, dove sono stati rinvenuti oltre 12 chili di marijuana, contenuta in altrettanti sacchi sottovuoto e termosaldati. Immediatamente i Carabinieri hanno capito che il venditore fosse ancora nei paraggi, individuandolo in un camionista che, cercando di far trasparire tranquillità, si stava allontanando con il proprio mezzo. La perquisizione del camion ha rivelato una ingentissima quantità di droga, ben 76 kili di infiorescenza di marijuana, dello stesso tipo e confezionata allo stesso modo di quella trovata poco prima nell’auto. Al camionista sono stati sequestrati anche 3700 euro in contanti. Per i due passeggeri della macchina e per l’autista del mezzo pesante, tutti di origine serba, quarantenni e senza precedenti per droga, si sono aperte le porte del carcere di Vicenza, dove si trovano ristretti in attesa dell’interrogatorio di garanzia dove, forse, spiegheranno come mai avevano tutto quello stupefacente con loro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA