Giovedì 11 Aprile 2019, 09:50

Baby gang a Venezia, un massacro: 30 contro 6, accerchiati e pestati

PER APPROFONDIRE: baby gang, massacro, sigaretta, venezia
Baby gang, massacro ​30 contro sei: «Hai una cicca?» e subito i pugni

di Gianluca Amadori

VENEZIA - Ha riportato una frattura alla colonna vertebrale, con prognosi di 120 giorni, uno dei ragazzi aggrediti dai componenti di una baby gang, nella notte tra sabato e domenica, poco dopo mezzanotte, in campo San Giacometto, a Rialto, centro della vita notturna veneziana. Il venticinquenne è immobilizzato a letto con un busto per evitare conseguenze peggiori e continua a non sapersi spiegare la brutale violenza con la quale è stato aggredito assieme alla fidanza e a due coppie di amici, tutti ventenni, da un gruppo di ragazzini violenti, mai conosciuti prima.

Emergenza baby gang, il prefetto convoca i genitori: «Voglio capire se sanno»

Tutto è iniziato con la richiesta di una sigaretta alla ragazza del venticinquenne, che peraltro non fuma. Un componente della baby gang non ha neppure aspettato la risposta per colpirla con un pugno in pieno volto, facendola cadere a terra: a questo punto che è scattata l'aggressione da parte degli altri componenti della baby gang. Secondo i primi racconti erano una trentina di ragazzi, i quali hanno iniziato a spintonare e colpire con calci e pugni le tre coppie di fidanzati, che stavano tranquillamente passeggiando verso piazzale Roma, dopo
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Baby gang a Venezia, un massacro: 30 contro 6, accerchiati e pestati
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 55 commenti presenti
2019-04-12 20:45:32
Se la gente sta per linciare un delinquente arrivano sempre puntuali i carabinieri per proteggere il delinquente, ma per fermare questi gruppi di delinquenti non ci sono mai, VERGOGNA!!
2019-04-13 14:34:41
Veramente io non ho mai visto arrivare né carabinieri né poilzia anche se erano a 10 metri
2019-04-12 07:41:31
Chi ha vietato il lavoro minorile ha causato piu' danni delle stesse baby gang . C'e' chi e' nato per studiare e fare un certo tipo di percorso e chi e' nato per lavorare dai 14 in su. Cosi' non sprecherebbe energie e tempo a "disturbare" gli altri .
2019-04-12 11:49:24
Concordo. Prolungare l'obbligo scolastico comporta per molti ragazzi prolungare inutili sofferenze. Senza contare che si toglie loro l'opportunità di imparare per tempo come si deve un mestiere che garantirebbe loro soddisfazione e denaro. E' praticamente impossibile al giorno d'oggi trovare artigiani in grado di lavorare a regola d'arte.
2019-04-12 00:15:05
Non riescono ad arginare dei ragazzi, come faranno a sconfiggere mafia, 'ndrangheta, camorra, sacra corona unita? Ci vuole l'esercito. Ed inoltre non darei la colpa esclusivamente alle famiglie. Molto probabilmente anche i genitori sono delle vittime di questi criminali. Ripristinare i riformatori giudiziari, farebbero un favore anche a famiglie e insegnanti. Bisognerà farlo presente a Salvini.