Caorle Wonderland, villaggio natalizio con il mercatino più lungo d'Europa

Giovedì 2 Dicembre 2021 di Riccardo Coppo
Caorle Wonderland, villaggio natalizio con il mercatino più lungo d'Europa
3

CAORLE -  Al via Caorle Wonderland, la rassegna natalizia di eventi ed attrazioni. L'inaugurazione ufficiale della kermesse è prevista per sabato: primo ospite d'eccezione il dj Albertino, storica voce di Radio Deejay, protagonista di un djset nel Music Land, una delle aree del villaggio natalizio allestito per l'occasione. Villaggio che comprende anche il mercatino di Natale più lungo d'Europa con i suoi 1.430 metri di lunghezza nei quali trovano posto una settantina di casette in legno per gli acquisti di residenti e ospiti, oltre ad attrazioni di richiamo.


LE NOVITA'
La grande novità di questa terza edizione di Caorle Wonderland è la pista di sci da fondo allestita a pochi passi dal mare, lunga circa 400 metri. Altra novità di quest'anno saranno gli alpaca, simpatici mammiferi originari del Sud America addomesticati ed allevati per utilizzarne il latte e la pregiata lana. Quattro esemplari saranno presenti in un apposito recinto situato tra via Roma e Piazza Vescovado nei giorni 11, 12, 18 e 19 dicembre. Ritorna la pista di pattinaggio, realizzata in materiale sintetico (al pari della pista di sci da fondo), per garantire il massimo divertimento con il minor consumo energetico. Ritornano anche la ruota panoramica, le spettacolari giostre tra cui la torre alta 37 metri, l'area dedicata alla cucina ed alla gastronomia composta da una ventina di food truck con specialità italiane ed internazionali, il villaggio dei Bambini, la casa di Babbo Natale e la zona attrezzata per gli amici a quattro zampe, con servizio di dogsitting.


L'ORDINANZA
Con un'ordinanza emanata ieri, il sindaco Marco Sarto ha disposto che per tutta la durata della manifestazione (fino al 9 gennaio), nelle aree del centro storico occupate da Caorle Wonderland vi sarà l'obbligo di mascherina all'aperto. Non è però mancato un colpo di scena che ha scosso queste ultime ore prima dell'avvio della manifestazione. Davide Linguanotto, che in precedenza faceva parte dello staff di Caorle Wonderland, ha contestato con una diffida l'utilizzo abusivo del marchio Caorle Wonderland da parte della società organizzatrice e del Comune, in quanto su di esso vi sarebbero diritti di utilizzo esclusivi in suo favore, avendo proceduto alla registrazione del logo. Il sindaco Marco Sarto ha replicato ieri che la manifestazione era stata presentata già in agosto dalla precedente amministrazione comunale e nulla era stato contestato. Sempre il primo cittadino ha affermato che esistono impegni contrattuali da parte della società organizzatrice che si è dichiarata titolare esclusiva del marchio stesso, i cui titolari hanno organizzato l'evento anche nel 2018 e nel 2019.

Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre, 11:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA