Escort a Chioggia, due ragazze riconosciute sul sito di incontri

Domenica 19 Gennaio 2020 di Diego Degan
Escort a Chioggia, due ragazze riconosciute sul sito di incontri
4

CHIOGGIA - La sindrome della escort della porta accanto. Si potrebbe chiamare così il fenomeno che, da qualche giorno, imperversa nel gossip cittadino, soprattutto, e non sarebbe neanche il caso di dirlo, via social. La notizia della scoperta, nel Veneto orientale, di un giro di prostituzione con pagamenti tramite Pos, ha sì sollecitato qualche confronto con i rivali (ma solo per motivi balneari) jesolani, ma tutto a vantaggio di Chioggia. Qui, infatti, i Pos si usano per le offerte in chiesa, motivo senz'altro più nobile, e le escort lavorano in proprio, senza essere contrattualizzate da estranei. 

Squillo di lusso per i clienti dell'azienda: ora tremano oltre duecento professionisti

IL SITO DI INCONTRI
Risale, infatti, a pochi giorni fa, la scoperta che almeno due bellezze locali compaiono su un sito italiano che offre servizi di accompagnamento per uomini e donne. Non è chiaro se siano state riconosciute solo dalla foto o se, più probabile, qualcuno che ha richiesto le loro prestazioni si sia visto rispondere da mail esplicitamente intestate con i loro nomi. Il risultato, però, è stata la pubblicazione (e la rapida cancellazione) di alcuni messaggi, di foto e di considerazioni goliardiche, su qualche pagina social. I post, come si diceva, in gran parte, sono stati rimossi, ma continuano a viaggiare, sotto forma di screen shot, in varie chat. Il sito (o uno di siti) nel quale le ragazze si pubblicizzano fornisce anche precise istruzioni a chi vuole iniziare questa carriera, istruzioni che si traducono, per logica conseguenza, in qualità possedute dalle ragazze in questione.

TAM TAM SOCIALE
Si parla di eleganza, raffinatezza, capacità di stare in società, ma anche dei sacrifici che occorre fare per essere all'altezza: palestra due-tre volte a settimana, dentista ogni sei mesi e, altrettanto importante, nessun appuntamento se, appena, si avverte qualche malessere che non permetta di rendere al massimo. Di converso i vantaggi non sono di poco conto: cene eleganti, soggiorni in Italia e all'estero, conoscenze altolocate a futura utilità e, ovviamente, tanti soldi. Tutto confermato, indirettamente, dai profili social delle due giovani che parlano di viaggi a Londra e Montecarlo, a Ibiza, Monaco, Nizza, Amsterdam e, per non farsi mancare nulla, anche al Papeete di salviniana memoria. Quanto ai prezzi, vanno dai 250 euro al giorno (750 per un week end di tre giorni) «senza servizi extra» ai 1500 degli stessi tre giorni con possibilità «a richiesta, di servizi extra rispetto a quelli citati sul sito». 

Nulla di nuovo sotto il sole, quindi, ma tutto amplificato, nella comune percezione, dalla possibilità di incontrare queste ragazze nel locale sotto casa o anche fuori Chioggia, nei luoghi abitualmente frequentati dai coetanei. E proprio questa vicinanza ha dato il via a qualche polemica tra chi ha additato queste ragazze al pubblico ludibrio e chi, come il blogger di Chioggia Azzurra, Andrea Comparato, al contrario, ne ha chiesto almeno il rispetto personale.

Ultimo aggiornamento: 12:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA