I risultati in Veneto: FDI prende tutto con il 32% e doppia la Lega al 16%. Pd secondo partito in regione. Tonfo del M5S

Lunedì 26 Settembre 2022
Veneto, il risultato del voto
9

Elezioni, il voto in Veneto: i risultati e cosa succede ora. Fratelli d'Italia piglia tutto anche in Veneto, diventando il primo partito, scalzando la Lega, come anticipato dai sondaggi. Ma i suoi voti doppiano e oltre quelli del Carroccio in tutti i collegi. Lega peraltro superata anche dal Pd. Un risultato che potrebbe prefigurare nuovi scenari, anche in vista dei prossimi appuntamenti elettorali.

Nel quartier generale del partito di Giorgia Meloni, a Mestre (Venezia), di fronte al trionfo dei numeri si è mantenuto un tono sobrio, di coesione e di sostegno alle altre forze della coalizione di centrodestra.

I commenti a caldo

«Sapremo meritare la grande fiducia che il Veneto ci ha dato portando le esigenze di chi produce nel governo della Nazione. Noi faremo le riforme che il Paese attende da anni perché noi siamo l'Italia del fare»: è quanto rileva Adolfo Urso, presidente del Copasir, capolista nelle due circoscrizioni Senato del Veneto, in merito al risultato di Fratelli d'Italia. «Avevo previsto che avremmo superato il 30% perché sentivo il grande consenso che riscuotevamo in ogni ambiente - conclude -. Ora al lavoro tutti insieme per affrontare l'emergenza economica e dare risposte concrete a famiglie e imprese».

«Un risultato straordinario - commenta l'assessore regionale di Fdi, Elena Donazzan -, figlio di due fattori: il primo, il più rilevante, l'aspettativa. Il Veneto anche qui, dove la terra è leghista da tradizione e storicamente amministrata bene, avevano una aspettativa altissima di cambiamento al governo nazionale. Dall'altra ha pagato il ruolo che FdI ha esercitato all'opposizione»: è l'analisi sul voto dell'assessore veneta di FdI, Elena Donazzan. «È evidente che i problemi che oggi abbiamo sul tavolo - continua - di una terra, quella del lavoro, dell'economia e delle tante aziende del Veneto, presuppone anche un cambio di passo subito, immediato e con risposte molto precise». 

Veneto, risultati dei partiti al Senato

A scrutino concluso Fdi raggiunge al Senato il 32,57% delle preferenze a livello regionale, lasciando la Lega al 14,59%; più staccati ancora Forza Italia (6,95%) e Noi Moderati (2,07%). Va male il centrosinistra. Il Pd è ora il terzo partito in Veneto, con il 16,13% ,mentre il Terzo Polo totalizza l'8,37%. Qui il Movimento 5 Stelle non ripete il buon risultato nazionale, e si ferma al 5,7%.

Veneto, risultati dei partiti alla Camera

Dati che trovano conferma anche nei definitivi del maggioritario alla Camera. Nel collegio Veneto 1  Fdi è al 32,06%, Lega al 14,42%, Forza Italia al 6,25%, Noi Moderati al 2,48%. Il Pd ottiene il 16,8%. Il Terzo Polo è all'8,7%, e si conferma la debacle del M5S al 6%. Nel collegio Veneto 2 Fratelli d'Italia è al 33,11%, la Lega al 14,61%, Forza Italia al 7,42%, Noi Moderati di Brugnaro al 1,77%. Il Pd ottiene il 15,96%, il partito di Renzi-Calenda l'8,59%. Il M5S si ferma al 5,7%.

Calenda-Renzi convincono a Treviso

L'alleanza Calenda-Renzi ottiene buone performance in particolare a Treviso, roccaforte della Lega. Un risultato che che probabilmente raccoglie diverse preferenze nel tessuto produttivo deluso dalla crisi del Governo Draghi.

Il partito di Brugnaro

Fdi si afferma in ogni caso ovunque, arrivando a essere il primo partito del capoluogo Venezia con il 24,6%, sopravanzando le altre forze della coalizione, compresa Noi Moderati, formazione comprendente la formazione del sindaco Luigi Brugnaro, che raccoglie solo il 3,6%.

Nella Lega, invece, è già partita la resa dei conti dopo il crollo.

Ultimo aggiornamento: 27 Settembre, 07:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci