Nautilia guarda alla rinascita, in mostra oltre 200 barche usate

Domenica 10 Ottobre 2021 di Enea Fabris
Nautilia guarda alla rinascita, in mostra oltre 200 barche usate
1

LATISANA - Sabato prossimo prenderà il via ad Aprilia Marittima la 34. edizione della tradizionale mostra nautica dell'usato. Ci saranno due week-end: il prossimo e quello successivo. Aprilia sarà al centro dell'attenzione di moltissimi appassionati del mare, ma soprattutto dei diportisti. Si tratta di un salone europeo interamente dedicato alla barca usata. Ideato e organizzato dall'Ente Fiera Cantieri di Aprilia, Nautilia è rivolto ai rivenditori e broker, ma anche ai privati che intendono esporre le loro imbarcazioni in vendita. Una realtà divenuta tradizione del mese di ottobre.
L'esperienza insegna che al Nautilia si creano le prime indicazioni su come andrà la prossima stagione nautica e stando alle informazioni degli espositori sembra esserci ottimismo. «Dopo il duro contraccolpo dovuto alla pandemia, quest'anno possiamo guardare con più fiducia al futuro dicono gli organizzatori Eugenio Toso e Stefano Rettondini -, il comparto della nautica da diporto si inserisce in due filiere: quella turistica e quella della cantieristica. I diportisti effettuano cioè consumi turistici in negozi, ristoranti, alberghi e si rivolgono ai cantieri di Aprilia per approfittare dell'offerta di imbarcazioni usate. Nel post acquisto, troveranno a loro disposizione una vasta gamma di artigiani nautici per ogni tipologia e specialità, nonché piazzali per la sosta e per alaggio, rimessaggio manutenzioni motori, carene, apparati di bordo, apparecchiature elettroniche. Un occhio di riguardo verso il gentil sesso nella nautica e nello sport è stato dedicato con la copertina del catalogo concludono gli organizzatori -, di un bel colore rosa, e nei biglietti di invito alla manifestazione. Possiamo affermare che la barca, essendo un ambiente protetto, nel quale il distanziamento sociale è quasi assicurato, è ancora molto ricercata come tipologia di vacanza». 
Quest'anno sono esposte oltre 200 imbarcazioni usate, una elevata quantità di piccoli natanti con motori fuoribordo che si possono guidare senza patente, oppure per chi vuole percorrere distanze più lunghe, anche con motori più potenti. Sarà presente in fiera anche la nuova associazione Polo velico Aprilia Marittima, che organizza corsi di vela e vela camp per bambini e ragazzi fino ai 18 anni svolti da validi istruttori, ed è grazie al loro lavoro che si può guardare con fiducia ad un ricambio generazionale. Non mancheranno momenti di approfondimento per gli operatori del settore. Si terranno pure due convegni, uno del quali presentato dall'ammiraglio Romano Sauro dal titolo: Nazario Sauro, patriota moderno venuto dal mare, l'altro dal presidente della Lega navale Udine Lignano Giorgio Longato, dal titolo La battaglia dell'Atlantico. Particolare rilevanza assume poi la rassegna nell'ambito territoriale del Fvg, che ha voluto puntare prima di ogni altra regione d'Italia sulla nautica quale elemento di progresso di tutto il comparto turistico. La Regione ha saputo investire in ricettività, acquisendo con un'offerta di 23 marine e 15mila posti barca raggruppati nella rete Fvg Marinas un ruolo importante nel turismo nautico in Italia.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA