Giovani mamme ladre: fermate dopo il colpo in appartamento

Sabato 14 Dicembre 2019
Giovani mamme ladre: fermate dopo il colpo in appartamento
12
UDINE - Giovani, una incinta alla 39esima settimana e una con già tre figli nonostante la giovane età, croate e sorprese a rubare in una casa a Udine. E' questo l'identikit delle due giovani donne, di 19 e 23 anni, arrestate martedì dalla Polizia.

Gli investigatori della Squadra Mobile le hanno sorprese all'uscita da un condominio mentre raggiungevano una vettura che era già stata segnalata come veicolo sospetto utilizzato da soggetti dediti alla commissione di furti. Bloccate e perquisite, le due donne sono state trovate in possesso di arnesi da scasso, numerosi preziosi tra collane, bracciali, orecchini e orologi e la somma di 1.000 euro in contanti. Denaro e gioielli erano stati rubati da uno degli appartamenti della palazzina da cui erano appena uscite.

Le due donne sono state arrestate e condotte in carcere a Trieste. Una di loro, raggiunta dal marito che le ha portato il figlio lattante, è risultata già destinataria di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Trieste per espiare la pena di 2 anni, 11 mesi e 22 giorni di reclusione per furto in abitazione commesso nel 2015 nel capoluogo giuliano. L'arresto è stato convalidato ieri dal gip del tribunale di Udine che, riconosciuta l'esigenza cautelare del rischio di reiterazione del reato, le ha scarcerate con obbligo di dimora a San Donà di Piave (Venezia), non avendo ritenuto le loro condizioni compatibili con il regime di detenzione. Per una delle due donne il giudice ha prescritto anche l'obbligo di permanenza notturna nel campo nomadi in cui le due donne sarebbero domiciliate. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA