Colpo al supermercato, poi la fuga in auto: travolto e ferito un carabiniere

Giovedì 11 Aprile 2024 di D.Z.
Colpo al supermercato, poi la fuga in auto: travolto e ferito un carabiniere

UDINE - Supermercato preso di mira nel tardo pomeriggio di martedì, si tratta dell'Eurospin di San Giovanni al Natisone, che si trova lungo la statale 56. La fuga dei due malviventi è stata osteggiata dal personale del market e da un carabiniere che, libero dal servizio, si trovava all’interno del negozio.

E, mentre si allontanavano in auto, hanno urtato il militare, facendolo poi finire all’ospedale con diversi traumi. Per il carabiniere i medici hanno formulato una prognosi di una trentina di giorni.

La truffa del "finto carabiniere"

La truffa con la tecnica del "finto carabiniere",invece, colpisce ancora. L’ultima vittima in ordine di tempo una signora di 78 anni residente a Codroipo che una volta resasi conto del raggiro, ha denunciato i fatti ai carabinieri, quelli veri, della stazione locale. Ma i malviventi ormai le avevano sottratto gioielli e preziosi per un valore di 5 mila euro. Il modus operandi ha ricalcato il classico copione, sul quale più volte le forze dell’ordine hanno messo in guardia: la donna, residente in via Pordenone, è stata raggiunta da una telefonata e dall'altro capo della cornetta un uomo che ha dichiarato di essere un militare dell’arma incaricato di informarla che il figlio aveva provocato un incidente stradale ed era trattenuto in caserma. Per poterlo aiutare e quindi liberare sarebbe stato necessario pagare un avvocato. Puntualmente pochi minuti dopo si è presentato alla porta di casa della 78ene un altro uomo, complice del primo, che si è spacciato per un avvocato. Ribadendo la stessa storia propinata alla signora dal finto carabiniere, si è fatto dare ori e gioielli. Il valore dei preziosi che la donna ha consegnato all'impostore si aggira sui 5 mila euro. Quando la 78enne si è resa conto di esser stata raggirata ha deciso di sporgere denuncia ai militari dell'Arma che ora indagano sull’accaduto.

Ladri in azione

Nuovi furti denunciati invece in città a Udine, stavolta colpito un esercizio commerciale di piazza Matteotti, ovvero il bar “San Giacomo”. Il colpo nella notte tra martedì 9 e mercoledì 10 aprile, in pieno centro: rubato il cassetto del registratore di cassa con un bottino di 180 euro ma danno ben peggiore quello relativo alla porta d’ingresso del locale che è stata scardinata. Sempre negli ultimi giorni sono stati “visitati” diversi appartamenti, in particolare quelli ai piani più alti, tra via Asquini, via D’Aronco e via Carducci. Altri tentativi anche nella zona di largo dei Cappuccini e in una laterale di via Castellana. Bottino ingente invece quello messo a segno a Malborghetto Valbruna, all’interno di un esercizio commerciale: sottratto un borsello che conteneva orologi e contanti per un valore complessivo di 9 mila euro. Indagano i carabinieri della compagnia di Tarvisio.

Colpo grosso a Latisana, ladri in azione con la flex: aperta la cassaforte a muro, scappano con 70mila euro in contanti

Ultimo aggiornamento: 12 Aprile, 09:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci