Maser, inaugurata la scuola del futuro. Zaia: «Soldi spesi bene» Video

Sabato 14 Maggio 2022
Video

«Ho inaugurato questa mattina a Maser (Treviso) la nuova scuola primaria Andrea Palladio, la più grande opera pubblica mai realizzata dal Comune. L'edificio utilizza fonti rinnovabili per la produzione di acqua calda e per il riscaldamento e raffrescamento ambientale (solare fotovoltaico, utilizzo di acqua di falda) portando così la struttura a essere complessivamente quasi indipendente da fonti di energia esterne. Dopo aver visto quest'opera, torno a casa felice: i soldi della Regione sono stati spesi più che bene». Queste le parole del Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia prima di tagliare il nastro del nuovo edificio scolastico.

L'amministrazione comunale di Maser, circa 10 anni fa, ha intrapreso l'iniziativa di accorpare in un unico plesso scolastico la scuola primaria che era dislocata in due distinti edifici, Andrea Palladio e Paolo Veronese, in grado di ospitare la scuola primaria a 2 sezioni in una conformazione tale che in futuro possa essere ampliata con facilità a 3 sezioni, per un totale di 15 aule. Si tratta di un'opera pubblica dal costo totale di 4.350.000 euro di cui un finanziamento da 1.500.000 euro a fondo perduto tramite fondi Bei. La Regione, con un contributo di 600mila euro, ha permesso l'intervento anti-sismico della nuova palestra. All'interno della scuola si trova una piccola mostra con una ricostruzione storica di com'erano allestite le aule nel dopoguerra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci