Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Marmolada. Figlio ricoverato a Treviso ritrova i genitori: riconosciuto grazie alle foto di alcuni dettagli anatomici

Martedì 5 Luglio 2022
Marmolada. Figlio ricoverato a Treviso ritrova i genitori -Foto di Engin Akyurt da Pixabay

TREVISO - Ha un nome e cognome il paziente ricoverato a Treviso e ferito nel crollo sulla Marmolada. Nonostante fosse irriconoscibile a causa delle ferite riportate, alcuni dettagli anatomici hanno permesso ai genitori di riconoscerlo. A darne notizia è stato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, che ha postato su Facebook il racconto di quanto avvenuto. “Dopo aver parlato con due coppie di genitori ieri a Canazei, nella sala dell’accoglienza dei famigliari dei dispersi sulla Marmolada, ho deciso di far fare alcune foto e confrontarle con i particolari anatomici, per vedere se era possibile arrivare a un riconoscimento. Ebbene questa mattina una coppia di genitori ha ritrovato il proprio figlio. Il paziente in prognosi riservata a Treviso ora ha un nome e un cognome”.

Chi è il sopravvissuto

Si tratta di un giovane di 30 anni, originario del Trentino. Si trova tuttora in prognosi riservata. I medici del Ca' Foncello avevano accertato al momento del ricovero un importante edema cerebrale e lesioni agli organi interni. Il giovane, in stato di incoscienza, era stato trovato senza alcun documento.

Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 10:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci