Cinque giorni di fila di polveri sottili finite oltre la soglia di allarme

PER APPROFONDIRE: inquinamento, pm10, polveri sottili, smog
Il traffico è una della cause delle polveri sottili

di Roberta Merlin

ROVIGO - Cinque giorni di fila di polveri sottili oltre la soglia di allarme, toccando anche i 119 microgrammi per metro cubo. E seppure in misura minore, anche ad Adria l'aria è tuttaltro che buona. Per quanto la pioggia dovrebbe dare un aiuto, il problema esiste e si vedrà se i sindaci adotterano provvedimenti come altri colleghi della Pianura padana.

Il giorno di Natale a Rovigo tirava davvero una pessima aria. Le polveri sottili lunedì 25 hanno toccato valori da maglia nera, con parametri che hanno raggiunto quota 119 microgrammi per metro cubo, oltre il doppio del consentito. Valori bel oltre i limiti tollerabili anche nei cinque giorni precedenti. A correre ai ripari, ora, dovranno essere i sindaci, con ordinanze per limitare gli effetti negativi dell'inquinamento. «Servono dei provvedimenti mirati dei sindaci - interviene il consigliere di Fare, Antonio Rossini - per esempio nella zona di San Sisto e di Borsea: quest'ultima a fine luglio è risultata l'area più inquinata del Polesine»...
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 27 Dicembre 2017, 07:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cinque giorni di fila di polveri sottili finite oltre la soglia di allarme
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-12-27 17:51:24
A Rovigo gave l'antidoto alle polveri sottili: el bisato marinà co poenta magari bianca masnada fina e un poco mola , altro che polveri che solo da poco tempo sono determinate , monitorate e pubblicate come e peggio delle peggiori malattie . Godeve la vita finche la va!
2017-12-27 15:41:13
La larga diffusibe di stufe a legna e pellet degli ultimi anni contribuisce notevolmente al proliferare delle polveri sottili sia dentro che fuori casa.
2017-12-27 11:57:27
... l'inquinamento è il nostro biglietto da visita nel contesto universale.. ormai tutti ci conoscono e sanno che non abbiamo altro da offrire.. teniamolo caro. passerà ai posteri come simbolo della nostra grande in - civiltà..