Giro d'Italia promosso: l'arrivo in Piancavallo atteso a fine ottobre

Sabato 11 Luglio 2020 di Lorenzo Padovan
LA LEGGENDA Marco Pantani nel 1998 quando sbaragliò gli avversari nella scalata da Aviano al Piancavallo

AVIANO - Un'iniziativa per rilanciare il comparto commerciale, messo in ginocchio dal Coronavirus, e un sopralluogo a Piancavallo per studiare gli ultimi chilometri dell'ascesa che a fine ottobre ospiterà l'arrivo di tappa del d'Italia. Sono le due novità principali su cui si è concentrata, nelle ultime ore, l'amministrazione comunale di Aviano.
IL COMMERCIO
Rivivere Aviano come una volta, come luogo di incontro e condivisione non soltanto per i residenti nel capoluogo ma anche per quelli delle frazioni e dell'intero mandamento pedemontano. Scegliere i negozi di vicinato per il sorriso di chi li gestisce, vicini ed amici. È questo il messaggio del nuovo video lanciato dall'assessorato al commercio e alle attività produttive del Comune di Aviano in collaborazione con l'Associazione Sviluppo e Territorio e Confcommercio Imprese per l'Italia Pordenone. Aviano è presentato in una veste completamente nuova con un video che valorizza il comparto commerciale. «In un anno complesso per le attività produttive desideriamo puntare l'attenzione sull'importanza del valore degli acquisti nei negozi di vicinato - precisa l'assessore Augusta Terzariol (alias Tina Nelson) promotrice del progetto -. Acquistare nel nostro territorio significa sostenere il nostro tessuto sociale. Pubblicizzare i nostri luoghi, spesso dati per scontati, per riassaporarli e riviverli, ora più che mai, con uno sguardo nuovo». Il video è stato pubblicato sulla pagina facebook ed Instagram di C'Entro Anch'io Pordenone e Confcommercio e ha già ottenuto migliaia di visualizzazioni e condivisioni, anche da parte di chi non abita più ad Aviano o l'ha vissuta da emigrante, come molti lavoratori della Base Usaf.
PIANCAVALLO
È stato il responsabile per la sicurezza del Giro, l'ex corridore Marco Velo, nei giorni scorsi, a fare un sopralluogo in Piancavallo con l'assessore Danilo Signore. Velo conosce bene l'ascesa perchè nel 1998, quando trionfò Marco Pantani, era gregario del Pirata. La verifica dell'ultima parte del tracciato ha dato esito positivo: è stata confermata l'asfaltatura di via Barcis dall'intersezione con piazzale Della Puppa fino ai palazzetti. Un'opera che resterà nel tempo e che, quindi, sfrutta la vetrina mondiale del Giro per abbellire e arricchire i servizi della stazione turistica.
NUOVO PARKPassi in avanti anche per la realizzazione del nuovo parcheggio da 150 posti vicino al Rampy Park: nelle prossime settimane la Giunta darà il via libera al progetto. Trattandosi di terreni già di proprietà comunale, i tempi per la gara di appalto e l'affidamento dell'opera dovrebbero essere rapidi. In ogni caso non saranno necessari per la competizione ciclistica: essendo completamente fuori stagione, non ci sarà alcun tipo di problema per gestire la logistica degli appassionati che si spera possano seguire dal vivo l'arrivo della tappa, che prenderà le mosse dalla base aerea di Rivolto, sede delle Frecce Tricolori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA