Orge in caserma, il comando di Padova condurrà l'inchiesta interna all'Arma

Venerdì 24 Luglio 2020
1

PADOVA - Sarà il comando Interregionale di Padova, dal quale dipende anche il regionale dell'Emilia Romagna, a condurre l'inchiesta interna sui carabinieri indagati per i gravi reati dalla procura di Piacenza. Nessun commento tuttavia in Prato della Valle, dove ha sede il comando interregionale «Vittorio Veneto», ma, a quanto si apprende, tutto è pronto per l'avvio di un procedimento disciplinare interno finalizzato al licenziamento dei militari indagati. Il comandante, generale di divisione Enzo Bernardini, nominerà un ufficiale che sarà responsabile di raccogliere tutte le informazioni sulle accuse mosse ai militari di Piacenza. Questi ultimi verranno sentiti e verranno sentite tutte le persone del comando che erano in contatto con loro. La documentazione raccolta sarò sottoposta ad una commissione che valuterà le risultanze ed esprimerà, con una relazione scritta al comandante Bernardini, un parere non vincolante sull'opportunità di «rimuovere dal grado» ossia, di licenziare, i carabinieri indagati. Se durante il corso dell'indagine disciplinare dovessero essere riscontrati elementi di prova contro altri militari, gli ispettori del Comando riferiranno in primis all'autorità competente e potrebbe scattare anche nei loro confronti un accertamento disciplinare. La decisione ultima sulle sorti dei militari indagati spetta al Comando generale di Roma e al Ministero della Difesa.

Ultimo aggiornamento: 21:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA