Addio a Dal Broi, indimenticato prof del Girardi e alpinista esperto del Cai

Mercoledì 30 Novembre 2022 di Michelangelo Cecchetto
Giuseppe Giovanni Dal Broi, morto a 84 anni. Indimenticato prof ed esperto del Cai

CITTADELLA - Tra i sentieri di montagna ha conosciuto colei che è diventata poi sua moglie. E' stato docente di chimica alle scuole superiori e non ha mai smesso di trasmettere la conoscenza a tutti i livelli anche negli anni della pensione. Innamorato della natura e delle scienze naturali, che sono state di fatto la vita per il professor Giuseppe Giovanni Dal Broi, chiamato e conosciuto da molti con il nome di Gianni.
E' mancato martedì mattina ad 84 anni, dopo un lungo periodo di malattia. Originario di Carmignano di Brenta dove da giovane era stato impegnato nel locale gruppo scout dell'Agesci, si è sposato ed ha vissuto a Cittadella, cittadina della moglie. Fin da giovanissimo affascinato dall'ambiente naturale, si è laureato in chimica all'università di Padova. Per molti anni ha insegnato questa materia ed anche merceologia, a geometri e ragionieri dell'istituto tecnico economico e tecnologico Giacinto Girardi di Cittadella. Riconosciuto da tutti come docente rigoroso e altamente preparato, che sapeva trasmettere la conoscenza in modo dinamico. Professore che faceva amare la materia perchè capace di farla capire dall'essenza.

Certamente anche una dote questa, messa a disposizione di tanti volontariamente. Ad esempio con incontri per l'università della terza età e con attività in varie associazioni. Non pochi ricordano le uscite naturalistiche nell'area del fiume Brenta oppure nelle nostre montagne a cominciare dal Monte Grappa. Tutto questo con molta semplicità e cordialità. Il professor Dal Broi, servizio militare negli alpini con il grado di tenente e associato al Gruppo cittadellese, non smetteva mai di imparare. Geologia, paleografia e molte altre discipline. Ha fatto parte del coro carmignanese Gam. D'inverno eccolo con gli sci da discesa o fondo, con la bella stagione in bici da corsa o mountain bike. In auto se era necessario. Profondo il suo rispetto per l'ambiente, aspetto per lui fondamentale nella vita.

Lascia la moglie Lisa, le figlie Gianna e Paola e la sorella Rosanna. Ha cercato negli anni in modo instancabile i misteri della natura. Purtroppo una malattia ha via via ridotto la sua autonomia. Moglie, figlie e parenti, gli sono stati sempre accanto con enorme dedizione. La preghiera di suffragio si svolgerà giovedì alle 19,30 nel Duomo di Cittadella dove venerdì alle 10,30 saranno celebrate le esequie. La famiglia ringrazia il personale della Csa Tiepolo di San Martino di Lupari per l'assistenza prestata e, com'era nello spirito del professore, invita chi lo desidera a donare quanto per gli omaggi floreali ad opere di bene.

Ultimo aggiornamento: 12:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci