Dal 30 ottobre tornano i treni sulle tratte Belluno-Feltre e Ponte-Calalzo

Venerdì 7 Ottobre 2022 di Eleonora Scarton
Cantieri per l'elettrificazione quasi chiusi, tornano i treni nel Feltrino e Cadore

BELLUNO  - Ultimi giorni di passione per i pendolari: a fine mese i treni torneranno a circolare sia sulla tratta BellunoFeltre che in quella di Ponte nelle AlpiCalalzo. Una bella notizia per tutti coloro che utilizzano questo mezzo di trasporto per recarsi nei luoghi di lavoro o di studio e che in questi lunghi mesi hanno dovuto optare o per la macchina o per i bus sostitutivi che però richiedevano maggior tempo di percorrenza. Lavori che hanno quindi comportato non pochi disagi ma che si sono resi necessari per iniziare i primi lavori propedeutici all’elettrificazione della linea nel territorio bellunese. 

PRIMA TRATTA 
Sono stati mesi intensi per il Bellunese in quanto tutta la linea è stata oggetto di intervento, vuoi per l’adeguamento necessario delle linee per portare l’elettrificazione vuoi per alcuni interventi di manutenzione. La prima tratta è stata aperta ormai da qualche settimana ed è la linea Montebelluna – Feltre. In questo caso gli interventi sono stati diversi ed alcuni importanti, come un abbassamento creato nella zona di Montebelluna. In particolare, per i binari che ricadono nel territorio della provincia di Belluno, gli interventi più importanti sono stati quelli nelle gallerie di Fener e Quero.

CANTIERI FINITI 
Il prossimo 30 ottobre riapriranno anche le altre due tratte, ossia la Belluno – Feltre e la Ponte nelle Alpi - Calalzo. La chiusura della Feltre – Belluno si era resa necessaria per consentire a Rete Ferroviaria Italiana di eseguire alcuni interventi nelle gallerie e sull’infrastruttura per consentire la futura elettrificazione della linea; inoltre l’ente ha provveduto alla realizzazione dei primi interventi di realizzazione della nuova palificata per la trazione elettrica. Infine, sono stati eseguiti interventi manutentivi diffusi ai rilevatori e alle opere civili presenti lungo la tratta. Cogliendo l’opportunità della chiusura della linea, Anas sta inoltre provvedendo al consolidamento dei due sottopassaggi, quello di Pont, nel comune di Feltre, e quello a Formegan di Santa Giustina. Per quanto riguarda invece la tratta Ponte nelle Alpi – Calalzo sono state eseguite delle opere di manutenzione sui binari e sulle infrastrutture ma anche lavori propedeutici all’elettrificazione del bacino del bellunese. Ora i lavori sono terminati anche in queste due tratte e a partire da domenica 30 ottobre i treni ritorneranno a circolare regolarmente. 

I MALUMORI
L’annuncio della chiusura della tratta di Ponte-Cacalzo, del 9 settembre scorso, era stata la goccia che aveva fatto traboccare il vaso e aveva spinto l’onorevole Dario Bond a prendere una posizione forte: «Troppi disagi nel Bellunese serve una class action». La promessa di Ferrovie dello Stato era la riapertura il 30 ottobre e così sarà. Basterà a placare gli animi? Viste le premesse, forse no. «La chiusura del tratto Montebelluna-Feltre fatta un anno fa – aveva detto il deputato Bond – ha creato un disservizio enorme per la famosa elettrificazione che non si sa quanto durerà. I lavori stanno andando avanti, certo, e faccio i miei complimenti, ma al tempo stesso creano una serie di disservizi non solo ai pendolari ma anche al sistema intorno dei piccoli paesi». Da qui, l’idea di un’azione collettiva per chiede i danni. Dopo il covid, la guerra, i rincari delle bollette, la benzina alle stelle, ora anche l’impossibilità (in alcuni casi) di poter usufruire del trasporto pubblico. Bond parlava di una rassegnazione che si sarebbe diffusa ormai in tutta la provincia riguardo ai problemi seri: «Pochi hanno parlato, molti si sono girati dall’altra parte e questi hanno potuto fare le loro cose senza un cronoprogramma preciso. Sinceramente, non ho mai visto una situazione del genere. È tutto a brandelli».

Ultimo aggiornamento: 16:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci