Coppia di scalatori "dispersa" sulle Tre Cime: era già stata salvata

Domenica 1 Settembre 2019
29

BELLUNO Questa notte il Soccorso alpino di Auronzo è stato allertato dai familiari di due alpinisti spagnoli che non erano rientrati da una scalata sulle Tre Cime di Lavaredo. I parenti, che si trovavano sul posto, non riuscivano a contattarli al cellulare, non raggiungibile, e pensavano che i due rocciatori, un uomo e una donna di Barcellona, si trovassero sulla Cima Ovest.

Non appena ha fatto luce, l'elicottero dell'Air service center  ha imbarcato personale del Soccorso alpino e del Sagf di Auronzo e si è avvicinato alle pareti per una ricognizione. La coppia è stata fortunatamente individuata a metà della "Via Cassin" sulla Ovest, dove, attardatasi, aveva bivaccato senza poter avvertire, perché tutte le pareti a nord sono senza copertura telefonica.

I due hanno detto che avrebbero comunque proseguito e l'allarme è cessato. La coppia di scalatori è la stessa che martedì scorso, aggregandosi a due alpinisti senza luci e con le corde incastrate, al rientro dalla "normale" alla Cima Grande, si era trovata a sua volta in difficoltà ed era stata soccorsa nella notte.

Ultimo aggiornamento: 2 Settembre, 15:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA