Slittino in pista nera, contro l'albero: muore a 8 anni, gravissima la mamma

Si rischia anche con lo slittino (foto di repertorio)

di Redazione Online

BOLZANO - Una bambina di otto anni è morta verso le ore 13 a seguito di un incidente sulla pista da slittino del Corno del Renon. La piccola Emily Formisano di Reggio Emilia  era venuta in Alto Adige con i genitori e un fratellino per un perido di vacanza - era su uno slittino insieme alla mamma, 40 anni, Renata Dyakowska, originaria di Tarnow (Polonia) ma da molto tempo in Italia, che ha perso il controllo della slitta ed è finita contro un albero. La bambina è morta sul colpo, mentre la madre che ha subito un politrauma è stata intubata e portata in ospedale a Bolzano dall'elicottero dell'Aiut Alpin Dolomites, in condizioni gravissime, si teme per la sua vita.
 
 


Pare che il tragico incidente sia accaduto per un errore Madre e figlia avevano noleggiato una slitta e devono aver sbagliato direzione. Invece di usare la pista per gli slittini, sono finite sulla pista nera da sci, molto ripida e proibita alle slitte. Le due, iInvece di scendere alla stazione intermedia, dove comincia la pista per gli slittini, sono scese all'ultima stazione dell'impianto di risalita, dove partono tre piste. E delle tre, hanno scelto, ignorando i cartelli, la pista nera, con una pendenza del 40%. È verosimile che non abbiano visto i cartelli di divieto per gli slittini apposti all'inizio della pista da sci. Una volta imboccata la pista il loro slittino ha preso velocità e non è stato più possibile fermarne la corsa. Madre e figlia sono uscite di pista e si sono schiantate contro un albero. Il padre le stava aspettando a fine pista, a valle.

Pochi giorni fa, nella notte di San Silvestro, un giovane era rimasto ferito gravemente sempre con uno slittino nei pressi di un rifugio nel comprensorio sciistico Merano 2000. Il giovane stava rientrando a casa dopo aver passato la notte festeggiando nel rifugio. Anche lui era finito contro un albero con la slitta.

La tragedia di oggi arriva soltanto due giorni dopo la morte di un'altra piccola sciatrice, Camilla la bimba di nove anni deceduta a Sauze d'Oulx dopo una caduta e il successivo violento urto contro una barriera frangivento. Proprio oggi la pista da sci 'Imbutò di Sauze d'Oulx è stata sequestrata dai carabinieri di Oulx e di Sestriere, su disposizione del magistrato della Procura di Torino Giovanni Caspani. Sequestrate anche, nella stessa zona, altre tre piste, la Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e ha iscritto nel registro degli indagati quattro persone, manager e ex tecnici, della Sestrieres Spa, la società che gestisce gli impianti.










 Pochi giorni fa, nella notte di San Silvestro, un giovane era rimasto ferito gravemente sempre con uno slittino nei pressi di un rifugio nel comprensorio sciistico Merano 2000. Il giovane stava rientrando a casa dopo aver passato la notte festeggiando nel rifugio. Il giovane era finito contro un albero con la slitta e si era ferito gravemente.

++ IN AGGIORNAMENTO +++ 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 4 Gennaio 2019, 16:18






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Slittino in pista nera, contro l'albero: muore a 8 anni, gravissima la mamma
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2019-01-04 20:16:19
neve sparata artificialmente? quanta neve fresca c'è?
2019-01-04 19:56:05
Altro che cristiano ronaldo...
2019-01-04 19:40:34
ma chi l'ha detto che hanno sbagliato? loro non credo visto come sono messe. ed allora cerchiamo di non tirare conclusioni azzardate. una cosa è certa: non hanno seguito i cartelli. e quello non lo fai per errore.
2019-01-04 19:32:25
Usiamo il singolare non il plurale,l'adulto è il responsabile,tragedia immane comunque.
2019-01-04 19:24:32
E BasTaTa una SvisTa E iL Dramma si E CompiuTo TuTTi sbaGLiamo... QueL Giorno e ToccaTo a LEi ( E NoN si Puo' Fare NuLLa... )_