Lega Nazionale Dilettanti: promozione per le prime della D: c'è il Campodarsego

Sabato 23 Maggio 2020 di Francesco Bordignon
Il Consiglio direttivo della Lega Nazionale Dilettanti ha deciso, per ora per la Serie D. Dopo una riunione fiume durata tutto il pomeriggio, arrivano le prime notizie: promosse le prime in classifica (cristallizzata ai risultati del 16 febbraio), con il diritto di iscriversi alla categorie superiori, quattro invece le retrocessioni, con un cambio rispetto alle prime indicazioni che parlavano di due dirette e due tramite play out. Festeggia dunque il Campodarsego, virtualmente promosso in Serie C, con l’attesa per la conferma del Consiglio Federale.
 
“Abbiamo agito con la massima accortezza e nel rispetto delle linee indicate dal Consiglio Federale in ordine a promozioni e retrocessioni in Serie D – le parole del presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia - consapevoli che non fosse affatto semplice affrontare la situazione tenendo conto delle peculiarità verificatesi. Ora attendiamo il pronunciamento del massimo organismo della FIGC sulle nostre proposte. Poi finalmente potremo cominciare a pensare alla nuova stagione, con l’augurio di ripartire più forti e decisi di prima”.
 
Se per la Serie D sembra dunque tutto stabilito, bisognerá aspettare il 3 Giugno per le categorie regionali. Nessuna proposta ufficiale, anzi, il Consiglio Direttivo ha affidato a Sibilla e ai consiglieri “il mandato di richiedere una delega in favore della stessa Lega Nazionale Dilettanti – continua il comunicato ufficiale - affinché sulla base delle realtà territoriali si possano adottare i criteri relativi alla conclusione dei campionati”.
 
La disputa sembra essere non tanto sulle promozioni, ma sulle retrocessioni, dove non si è trovato uniformitá nella decisione tra i vari partecipanti al Consiglio. Sembrerebbe – condizionale d’obbligo – che si mantenga lo stesso principio di promozione, con le prime che passano di categoria: In Serie D dovrebbero dunque approdare Sona Calcio e Union San Giorgio – Sedico, mentre in Eccellenza passerebbero le vincitrici dei quattro gironi, Pescantina Settimo, Fc Bassano 1903, San Giorgio in Bosco e l’Opitergina.
 
Festa frenata dunque per le tante societá, tra cui il Bassano, i giallorossi sono in attesa della seconda promozione consecutiva, vista la classifica che dice prima posizione con sei punti sulla seconda, lo Schio, ed entrambi gli scontri diretti a favore. Una squadra in salute, con un settore giovanile funzionale alla prima squadra e pronto a lanciare i nuovi talenti (proprio dall’anno prossimo sará aggiunta la categoria juniores), il conseguimento della Serie D.
 
Serie D che peró non arriverá tramite il titolo della Luparense, come vociferato in varie stanze dei bottoni del calcio provinciale, con il Bassano che assicura che non punterá al titolo sportivo della squadra di Stefano Zattarini. L’Eccellenza è a un passo, il Bassano deve aspettare ancora per raggiungere il suo obbiettivo. Ultimo aggiornamento: 24 Maggio, 16:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA