Domenica 25 Febbraio 2018, 00:00

Sarà pure stato inopportuno e intempestivo, ma in fondo il presidente della

Sarà pure stato inopportuno e intempestivo, ma in fondo il presidente della Commissione europea ha detto una banale verità. La preoccupazione espressa da Jean-Claude Juncker per l'Italia del dopo elezioni, infatti, è legittima non solo per un'economia che fatica a tenere il passo della media Ue nonostante che nel 2107 sia cresciuta quasi dell'1,6%, ma anche perché i conti pubblici sono sempre in bilico e, oltretutto, non si vedono ricette di valenza strategica all'orizzonte. D'altra parte, se anche Juncker non avesse aperto bocca, da...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sarà pure stato inopportuno e intempestivo, ma in fondo il presidente della
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER