«Bisogna difendersi dal contagio»

Venerdì 26 Novembre 2021
«Bisogna difendersi dal contagio»

MESTRE «Un utente
sintomatico, o che comunque possa essere positivo al Covid impatta sul lavoro dei nostri operatori in modo pesante. Non solo ci obbliga a percorsi differenziati, a cui risponde in modo efficiente questa area Covid appena realizzata, ma in più costringe i nostri operatori a trasferirsi in un'area diversa, a prepararsi per accedervi, ad operare con protezioni supplementari».
Mara Rosada, primario del Pronto soccorso dell'Angelo sintetizza così le difficoltà innescate dalla gestione di persone positive (spesso sintomatiche e spessissimo non vaccinate) che è diventato un problema per tutti i Pronto soccorso: «Si tratta di una complicazione forte, che distrae dal lavoro già ingente del nostro reparto che accoglie già di per sé molti utenti, in molti casi impegnativi. Anche per questi motivi ribadiamo l'appello perché la cittadinanza usi responsabilmente quelle che sono le grandi difese dal contagio: la vaccinazione e il rispetto delle regole di comportamento, il distanziamento, l'igiene delle mani, l'utilizzo degli strumenti di protezione previsti dalle normative».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA