Altri cinque ricoveri, in Azienda i sospesi salgono a 126

Sabato 23 Ottobre 2021
Altri cinque ricoveri, in Azienda i sospesi salgono a 126

I NUMERI
PADOVA E' boom di sospensioni di sanitari no-vax in Azienda ospedaliera. Negli ultimi giorni sono stati allontanati dal posto di lavoro ben ventuno infermieri e operatori socio-sanitari. La conta degli irriducibili in via Giustiniani sale a 126, martedì scorso si fermava a 105. «Un netto balzo in avanti ammette amareggiato il direttore generale, Giuseppe Dal Ben -. Il personale del comparto è quello maggiormente interessato dagli ultimi provvedimenti. Ci sono servizi che stanno in piedi perché contano sulle forze di tanti lavoratori, ma non è semplice. Chi ha già un organico limitato è costretto a rafforzare ulteriormente l'impegno. Giocare una partita in undici persone non è la stessa cosa che giocarla in otto. Noi assumiamo continuamente nuovi dipendenti, ma si destabilizza l'equilibrio tra turnover e extra-turnover. Stiamo facendo il massimo in base al personale che abbiamo. Arrivare alla sospensione è pesante e non giustificabile, alla base c'è un approccio culturale sbagliato, l'invito è quello di vaccinarsi».
E' di ieri la pronuncia del Tar Veneto che ha rigettato il ricorso presentato da due medici odontoiatri, sospesi per il mancato rispetto dell'obbligo vaccinale. Il Tar si è basato sulla sentenza del Consiglio di Stato del 20 ottobre 2021, la quale ha escluso l'incostituzionalità della norma ed al tempo stesso affermato, sotto il profilo scientifico, l'efficacia e la sicurezza del vaccino, sulla base di precisi riferimenti agli esiti farmacologici. Il Tar Veneto ha così accolto le difese dell'Ulss 6, rappresentata in giudizio dall'avvocato Maria Luisa Miazzi del Foro di Padova.
IL BILANCIO
L'ospedale di Padova rimane intanto fortemente impegnato sul fronte Covid. Nelle ultime 24 ore sono entrati in ospedale cinque nuovi pazienti positivi. Complessivamente sono assistiti 38 ricoverati. «Questa crescita di ricoveri ci fa tenere alta l'attenzione aggiunge Dal Ben -. Oltre alla vaccinazione, ricordo il rispetto delle misure di prevenzione individuale: dall'igienizzazione delle mani, all'uso della mascherina. Stiamo monitorando la situazione per quanto riguarda la discussa variante Delta plus, al momento non l'abbiamo riscontrata, ma l'allerta è massima». Nell'ultima settimana in Azienda si è verificata un'impennata di ricoveri, con una media di tre nuovi pazienti al giorno. Da fine settembre in poi, la media si fermava ad appena un nuovo ingresso al giorno. L'ultimo report indica 126 nuovi casi di Covid registrati tra giovedì e venerdì nel padovano.
Elisa Fais
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA