La dottoressa di famiglia si vaccina: sospensione revocata, può riaprire

Sabato 14 Agosto 2021
La dottoressa di famiglia si vaccina: sospensione revocata, può riaprire
8

VIGONZA (PADOVA) - Riapre lunedì l'ambulatorio della dottoressa Romana Villan di Vigonza, che mercoledì aveva ricevuto la comunicazione di sospensione perché non vaccinata. Ieri mattina si è recata all'ospedale di Padova per sottoporsi alla prima dose di vaccino Pfizer. I suoi pazienti, circa un migliaio, che in questi giorni hanno fatto quadrato attorno alla loro dottoressa rifiutandosi di cambiare medico, possono tirare un sospiro di sollievo. «Io non sono una No vax - aveva detto Villan all'indomani della notizia della sua sospensione - Appena ho saputo del provvedimento dell'Ulss, ho chiamato subito l'ufficio d'igiene e ho inoltrato una comunicazione per spiegare l'accaduto». Lo scorso gennaio, si era recata al distretto sanitario di Peraga per sottoporsi al vaccino, ma la prestazione le è stata sospesa per gravi motivi di salute emersi a seguito dell'anamnesi. «Pensavo che la comunicazione del mio problema all'Ulss fosse automatica e certo non immaginavo di venire sospesa visto che la mancata vaccinazione era legata a problemi di salute per una serie di allergie. Le Pec coi solleciti non li ho visti. In ogni caso ora si è risolto tutto». La revoca della sospensione è stata inviata anche all'Ordine dei medici.


L.Lev.

 

Ultimo aggiornamento: 16:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA