Esce di casa nella notte e scompare: 27enne ritrovato senza vita sul greto del Brenta

Mercoledì 30 Novembre 2022 di Redazione Web
Scompare da casa nella notte, ritrovato senza vita due giorni dopo lungo il Brenta

ROMANO D'EZZELINO (VICENZA) - Esce di casa nel cuore della notte e scompare nel nulla, trovato oggi senza vita il corpo del 27enne svanito nel nulla dal 28 novembre. M.G. le sue iniziali. Il cadavere era sul greto del Brenta, sarebbe annegato. A scoprire il corpo l'unità cinofila dei vigili del fuoco. 

Tra le prime indicazioni, si pensa che l'annegamento sia avvenuto già nella notte tra domenica e lunedì. Il sindaco di Romano d'Ezzelino, Simone Bontorin, non ha notizie precise, anche lui attende di saperne di più. «Posso solo dire che mi è stato riferito che nel punto in cui il giovane è stato trovato (o meglio al di sopra), sono passate numerose squadre ma data la folta vegetazione ma gli uomini non se ne sono accorti fino a questa mattina». Il corpo del 27enne è stato ritrovato nel Brenta, tra Solagna e Campese, dove inizia la Valbrenta.

Le ricerche disperate

Nel comune di Romano d'Ezzelino era scattata una mobilitazione generale. Il giovane se ne era andato da casa domenica notte alle tre, senza portare il cellulare, e non aveva più dato notizie. Le ricerche erano andate dallo scacchiere del Monte Grappa al fiume Brenta. In campo anche sommozzatori e cani molecolari. In servizio un elicottero per le ricerche dal cielo, inviato dal comando regionale dei vigili del fuoco.

Il cordoglio del sindaco Bontorin

Sulla pagina facebook il primo cittadino di Romano, Simone Bontorin, ha pubblicato alcune note di cordoglio: «Ora serve silenzio, nel rispetto dei familiari, degli amici e di chi lo conosceva. Alla famiglia e agli amici il mio abbraccio e quello di tutta la comunità di Romano».

Ultimo aggiornamento: 16:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci