Raid "ladresco" in pieno pomeriggio: uno fa il palo e gli altri forzano la finestra. Spariti oro, denaro e gioielli. «Quarta volta nella stessa casa»

Giovedì 24 Novembre 2022 di Vittorino Compagno
Raid "ladresco" in pieno pomeriggio: uno fa il palo e gli altri forzano la finestra. Spariti oro, denaro e gioielli. «Quarta volta nella stessa casa»

VIGONOVO/STRA - È stato un vero e proprio raid ladresco quello compiuto tra le 17.15 e le 18.30 di domenica in via Galta, una strada periferica che segna i confini tra i comuni di Vigonovo e Stra. Quattro le abitazioni della zona, due nel territorio di Vigonovo e due in quello di Stra, prese di mira in tre quarti d'ora da una banda di predoni giunti sul posto alle prime ombre della sera. La tecnica ormai collaudata è sempre la stessa. Se all'interno delle abitazioni non ci sono luci accese, significa che molto probabilmente in casa non c'è nessuno. Mentre un componente fa da palo, gli altri forzano una imposta e una volta entrati all'interno degli alloggi mettono tutto sottosopra alla ricerca esclusiva di denaro e oggetti preziosi. Proprio quello successo domenica. Per non farsi notare, in una delle case prese di mira hanno oscurato i faretti esterni ubicati tra l'erba del giardino, mentre in un'altra hanno approfittato di una momentanea e breve visita dei componenti della famiglia a dei parenti che abitano di fronte.

Per una delle abitazioni prese di mira si tratta del quarto evento ladresco: due tentativi sono andati a vuoto per l'arrivo casuale del proprietario ma gli altri due, compreso quello di domenica, sono andati a buon fine. Dalle quattro abitazioni sono spariti ori, gioielli e denaro. Il loro valore non è stato reso noto. Domenica sera, chiamati dai derubati, sul posto è intervenuta una pattuglia di carabinieri della caserma di Vigonovo. Nonostante l'immediata perlustrazione del territorio, della banda dei ladri nessuna traccia.
La presenza di una batteria di predoni che compiono furti nella zona è stata segnalata da diversi giorni a Vigonovo e nei limitrofi comuni della provincia padovana. In una occasione sono stati visti anche arrivare a bordo di una Audi, ma finora sono sempre riusciti a farla franca.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci